iscrizionenewslettergif
Politica

Altri clandestini in Lombardia? Calderoli: abbiamo già dato

Di Redazione1 Settembre 2015 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Il senatore bergamasco: già superate le quote massime anche in Veneto. Il governo attui politiche diverse

Altri clandestini in Lombardia? Calderoli: abbiamo già dato
Roberto Calderoli

BERGAMO — “Il Corriere scrive di altri aspiranti profughi, che il Ministero dell’Interno invierà nei prossimi giorni in diverse regioni, distribuendone la maggior parte in Lombardia e Veneto? No, grazie, siamo al completo, abbiamo già dato e non c’è più spazio”. Lo scrive su Facebook il vicepresidente del Senato, il bergamasco Roberto Calderoli.

“Come confermano le proteste di numerosi sindaci, anche del Pd, che hanno già detto di non volerne più riceverne nei loro territori, perché mancano sia le strutture che le condizioni per accoglierli. Inoltre, la Lombardia e il Veneto sono le regioni con la percentuale più alta di immigrati già inviati in rapporto alle quote massime previste, per cui il governo si rivolga prima ad altre zone, finora meno coinvolte, oppure cominci ad attuare politiche diverse in materia, che consentano di poter ospitare esclusivamente i veri profughi, anziché tutti quanti come avviene adesso, altrimenti a questo caos non ci sarà mai fine e la situazione potrà solo peggiorare”.

“Il problema non può essere ‘dove li metto’ ma non vanno fatti partire dai loro Paesi d’origine, rimpatriando tutti quelli che sono già qui” conclude Calderoli.

Regione: a Maroni la sanità lombarda

Roberto MaroniMILANO -- Il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ha incontrato ieri pomeriggio gli assessori ...

Elezioni, gli scenari: Lega meglio con 5 stelle che con Forza Italia

Matteo Salvini durante il comizioROMA -- Nessuna delle coalizioni di centrosinistra o di centrodestra supererebbe la soglia del 40 ...