iscrizionenewslettergif
Fotonotizie

Terra d’Europa: 4 giorni di sagra popolare a Pedrengo

Di Redazione17 Agosto 2015 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Da giovedì a domenica. A scopo benefico, per sostenere progetti sulla disabilità

Terra d’Europa: 4 giorni di sagra popolare a Pedrengo
I fondatori di Terra d'Europa Luigi Stracuzzi e Silvano De Rui

PEDRENGO — Quattro giorni di festa, da giovedì 20 a domenica 23 agosto, con un intento benefico: quello di finanziare progetti legati al disagio e alla disabilità. E’ questo il contenuto della sagra popolare organizzata a Pedrengo dall’associazione Terra d’Europa.

“Terra d’Europa, associazioni cattoliche Confederate onlus” è presieduta da Luigi Stracuzzi. L’associazione nasce dall’esigenza di assicurare un’adeguata attenzione alle istanze della società civile.

“La creazione di sinergie fra associazioni, volontariato, imprenditoria ed istituzioni è la base di partenza del percorso progettuale – spiega il presidente Stracuzzi -. A tal fine, Terra D’Europa, promuove l’aggregazione fra le diverse associazioni presenti sul territorio per valorizzarne e rafforzarne le azioni attraverso momenti di confronto e di sintesi che permettono di ottimizzare sforzi e risultati. L’unità di intenti che ne scaturisce amplifica i sentimenti comuni e genera un movimento di opinione che si relaziona con più forza alle realtà territoriali”.

“L’obiettivo dell’associazione è partire dalla dimensione locale per giungere ad una dimensione europea — aggiunge il fondatore Silvano De Rui -. Per questo motivo il rapporto con le istituzioni risulta naturalmente privilegiato. Tale rapporto, viene rafforzato dal nostro interesse a promuovere sul territorio quelle azioni che favoriscano una crescita sociale, economica e culturale”.

Gigi Stracuzzi e Terra d'Europa

Gigi Stracuzzi e Terra d’Europa

“Grande impegno è indirizzato alle fasce più deboli del territorio promuovendo l’integrazione dei diversamente abili, nei contesti territoriali in cui vivono, proponendo dei progetti che vedono coinvolte le diverse istituzioni, in particolari quelle scolastiche” continua Stracuzzi.

“Tali progetti prevedono il coinvolgimento del disabile in una serie di interazioni con protagonisti i genitori, i compagni di scuola, i volontari, ed altre figure adulte e non appartenenti al contesto territoriale e culturale che circonda il disabile e che molto probabilmente lo accompagnerà per tutto il corso della vita”.

“Il percorso riveste un’importanza ancora più marcata per l’ulteriore obiettivo che ci siamo posti – spiega ancora il presidente – che è quello dell’affrontare gradualmente ma con assoluta determinazione il delicato passaggio al dopo di noi. Per realizzare ciò, oltre all’impegno individuale occorre anche un impegno economico importante ed è per questo che speriamo in un buon risultato della partecipazione alla sagra popolare”.

Per questo i quattro giorni nell’area feste, nel parco di via Piave a Pedrengo, prevedono buona cucina, serate danzanti, ruote della fortuna, ricche tombolate e divertimento.

Incredibile: il profilo del leone Cecil compare nel cielo

L'incredibile profilo del leone CecilLONDRA, Gran Bretagna -- I più romantici l'hanno attribuita al leone Cecil, brutalmente ucciso da ...

Cascina del Sole: domenica campionato lombardo equitazione

CAROBBIO DEGLI ANGELI -- Appuntamento da non perdere per gli appassionati di equitazione. Domenica 30 ...