iscrizionenewslettergif
Provincia

Bandiere nere: Bossico e Rovetta bocciati da Legambiente

Di Redazione5 Agosto 2015 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Per non aver ostacolato le moto sui sentieri e aver organizzato manifestazioni motoristiche nei boschi

Bandiere nere: Bossico e Rovetta bocciati da Legambiente
Le moto sui sentieri di montagna

BERGAMO — Ci sono anche due comuni bergamaschi nella lista delle “bandiere nere” assegnate dalla cosiddetta Carovana delle Alpi, campagna di Legambiente sullo stato di salute dell’Arco alpino.

Si tratta di Bossico, nel Sebino, e di Rovetta in Valseriana. Secondo Legambiente, i due comuni orobici meritano la bocciatura “per non avere contrastato in nessun modo il transito abusivo e invasivo dei mezzi motorizzati sui sentieri e le strade agro-silvo-pastorali (VASP) ed avere autorizzato manifestazioni motoristiche che hanno interessato prati e boschi” si legge in comunicato degli ambientalisti.

Un’altra bandiera nera è assegnata al Comune di Valvestino, stavolta in provincia di Brescia, per voler realizzare un’opera inutile, del costo di circa 33 milioni di euro, ad altissimo impatto ambientale e priva di una seria analisi dei costi-benefici del tunnel che dovrebbe unire il sud-ovest del Trentino con la Valvestino.

L’unica bandiera verde per il 2015 in Lombardia è invece appannaggio se l’aggiudica il polo culturale Mercatorum e Priula “Vie di Migranti, Artisti, dei Tasso e di Arlecchino” in Valbrembana, per aver avviato un percorso sovracomunale di tutela delle specificità territoriale con la capacità di proiettare queste peculiarità locali in un orizzonte europeo.

Coca e Laghi Gemelli: doppio intervento del soccorso alpino

L'elicottero di soccorsoBERGAMO -- Doppio intervento del soccorso alpino ieri nel pomeriggio in Valseriana e Valbrembana. Gli ...

Bergamo, l’occupazione perde colpi

Inail, sicurezza sul lavoroBERGAMO -- Quasi tremila occupati in meno nel secondo trimestre del 2015. Nonostante i proclami ...