iscrizionenewslettergif
Esteri

Cargo spaziale russo precipitato nel Pacifico

Di Redazione8 Maggio 2015 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Cargo spaziale russo precipitato nel Pacifico
Il cargo spaziale russo Progress

MOSCA, Russia — Il cargo russo Progress è precipitato nell’Oceano Pacifico alle 4:04 italiane. La conferma è arrivata dall’agenzia spaziale russa Roscosmos, ma la vicenda è tutt’altro che conclusa perché le domande aperte sono moltissime.

Non si sa, al momento, se alcuni frammenti del velivolo siano sopravvissuti all’impatto nell’atmosfera.

Gli esperti non hanno dubbi nel definire il rientro del cargo Progress M-27M come uno dei più anomali mai registrati: “Una situazione completamente fuori dal comune e molto complessa”, come l’ha definita Luciano Anselmo, dell’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione del Consiglio nazionale delle Ricerche (Isti-Cnr) di Pisa.

Il cargo spaziale russo Progress

Il punto di caduta nel Pacifico

E’ stato uno dei rientri più bizzarri mai avvenuti, imprevedibile fino all’ultimo istante perchè, contrariamente a tutte le attese e alle previsioni, è stato molto difficile determinare correttamente l’orbita del veicolo.

Il cargo Progress era infatti una sorta di gigante impazzito: un cilindro lungo 7 metri e pesante 7 tonnellate che ruotava intorno al suo asse minore una volta ogni 1,8 secondi. Nelle ore che hanno preceduto il rientro è riuscito anche a rallentare, smentendo ogni previsione, e fino all’ultimo momento ha reso impossibile restringere la finestra di incertezza.

La Gran Bretagna vota per Cameron

Cameron e la moglieLONDRA, Gran Bretagna -- Il primo ministro uscente David Cameron ha vinto le elezioni in ...

Strage in famiglia: 5 morti in Svizzera

La polizia in azioneZURIGO, Svizzera -- Si è temuto il terrorismo, ma si trattava di una tragedia familiare. ...