iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bcc della Bergamasca: festa per i 120 anni

Di Redazione8 Aprile 2015 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bcc della Bergamasca: festa per i 120 anni
La Bcc Bergamasca di Bergamo

BERGAMO — Centoventi anni. La Banca della Bergamasca si prepara a festeggiare un traguardo di rilievo con quanti hanno contribuito a fare dell’istituto di credito una solida realtà ed un punto di riferimento del territorio.

La Bcc conta oggi 18 filiali in provincia di Bergamo. Per festeggiare il centoventesimo compleanno ha organizzato tre giorni di iniziative pensate per coinvolgere soci e clienti, veri protagonisti della sua storia.

Ad aprire le danze due eventi riservati solo ai soci: il 10 Aprile sarà la rappresentazione teatrale “Ol mistero del Faraù” a cura della compagnia stabile il Teatro del Gioppino – replicata anche il giorno successivo – mentre a chiudere i festeggiamenti, per tutti i soci ed i clienti con le loro famiglie, domenica 12 Aprile la “Grande Festa del Centoventesimo”.

L’ex Palaghiaccio di Zanica, ribattezzato per l’occasione “PalaZanica”, per una giornata sarà un contenitore di spettacoli di cabaret, magia, intrattenimento, giochi per bambini e buona musica. A guidare gli artisti introducendone le performance saranno Omar Fantini e Melita Toniolo pronti a cedere il palco al gruppo Aba Band da X Factor 2014 e all’illusionista Alberto Giorgi con la partner Laura che hanno collezionato numerosi riconoscimenti internazionali per la particolarità della loro stile (2° posto al “Shanghai Magic Festival” del 2009, “Mandrake d’or” a Parigi nel 2008 come illusionisti e, nel 2010, “Trofeo Magic Stars” nel Teatro Princesse Grace in occasione del “25° Montecarlo magic stars”).

La locandina della festa

La locandina della festa

La festa, che prenderà il via alle ore 15 e si concluderà alle 19 prevede anche il taglio della maxi torta del Centoventesimo, con tutto il management della Bcc.

“La nostra banca – commenta il presidente Gualtiero Baresi – ha vissuto ed assistito ai grandi cambiamenti del territorio e anche oggi, come nel futuro, ne sarà interprete sempre nel segno della solidarietà e della compartecipazione. Dall’atto costitutivo nel 1895 alla presenza di un notaio, alcuni testimoni, un parroco, un maestro e alcuni possidenti terrieri molta strada è stata fatta, ed altrettanta ce ne sarà da compiere”.

Una strada che racconta del territorio della bergamasca in periodi nodali della storia d’Italia, la povertà, le guerre, il fascismo ed il boom economico degli anni Sessanta. “La Bcc ha vissuto con il suo territorio questi momenti epocali, sempre accompagnando i soci ed i clienti, e ne ha siglati altri che l’hanno vista protagonista, come le fusioni con altre Casse rurali – nel 1969 con la Cassa Rurale di Berzo e la Cassa Rurale di Spirano – e le nuove aperture culminate con l’approdo a Bergamo” spiega ancora Baresi.

“Oggi contiamo 18 filiali e un numero incredibile di nuovi progetti su cui lavorare – aggiunge il direttore commerciale Marino Ghilardi – che sono un grande stimolo per noi e speriamo anche per i nostri clienti e soci. Ci piace pensare che anche i prossimi 120 anni saranno nel segno della costruzione per la collettività. Ma ora è il momento di festeggiare questo importante traguardo”.

Molini Moretti e Boccaleone: ancora abusivi

Sgombero di abusiviBERGAMO -- Dopo lo sgombero della settimana scorsa, alla Molini Moretti tutto è tornato come ...

Camera di commercio: ufficio Expo gratis alle imprese bg

Camera di commercio di BergamoBERGAMO -- La Camera di commercio di Bergamo ha deciso di concedere, a titolo gratuito, il ...