iscrizionenewslettergif
Bergamo

Yara, lettera di Bossetti: sono innocente, Dio aiuti gli inquirenti

Di Redazione4 Febbraio 2015 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Mostrata dagli avvocati alla tramissione televisiva "La vita in diretta" di Rai 1

Yara, lettera di Bossetti: sono innocente, Dio aiuti gli inquirenti
Massimo Giuseppe Bossetti

BERGAMO — “Dio sa che sono innocente: perché, se esiste, non lo fa capire agli inquirenti?”. E’ quanto scritto da Massimo Giuseppe Bossetti, accusato di essere l’assassino di Yara Gambirasio, in una lettere resa nota dal suo avvocato Claudio Salvagni alla trasmissione televisiva “La vita in diretta” di Rai 1.

“Per il 2015 vorrei tornare a casa dalla mia famiglia, non c’entro nulla con questo caso – scrive l’artigiano di Mapello in carcere a Bergamo dal 6 giugno scorso – Rivoglio la mia libertà, perché Dio ha visto e sa come sono andate le cose, sa che io non c’entro. Se veramente esiste, perché non aiuta gli inquirenti a capire? La promessa che ho fatto a mia moglie prima di sposarmi è stare insieme per tutta la vita, non quella di farla finita in un maledetto carcere”.

La difesa continua a sostenere l’innocenza di Bossetti. Tuttavia, a 7 mesi dall’arresto, non è ancora stata data spiegazione ragionevole che possa sconfessare la prova regina nelle mani degli inquirenti. Ovvero, quel dna di Bossetti trovato nella parte interna degli slip della ragazzina di Brembate Sopra.

Intanto il 5 febbraio prossimo l’avvocato Claudio Salvagni sarà in Tribunale a Bergamo per depositare sul tavolo del giudice per le indagini preliminari Ezia Maccora una nuova istanza di scarcerazione per il suo assistito.

Treni: nuovo sciopero sabato e domenica. Disagi in vista

Un treno di TrenordBERGAMO -- Se dovete viaggiare in treno nel prossimo fine settimana attenzione. Trenord annuncia possibili ...

Bergamo, una lapide per il maresciallo D’Andrea

Luigi D'AndreaBERGAMO -- Verrà scoperta il prossimo venerdì 6 febbraio la lapide alla memoria del maresciallo ...