iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Bergamo, l’aeroporto verrà alimentato da energia pulita

Di Redazione18 Dicembre 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Accordo fra Italgen e Sacbo. L'energia arriverà dalla centrale idroelettrica di Palazzolo sull'Oglio

Bergamo, l’aeroporto verrà alimentato da energia pulita
L'aeroporto di Bergamo Orio al Serio

BERGAMO — L’aeroporto di Bergamo Orio al Serio verrà alimentato con energia pulita da Italgen, società del Gruppo Italcementi che opera nel settore delle energie rinnovabili.

Italgen e Sacbo (società di gestione dello scalo bergamasco) hanno sottoscritto un contratto per la fornitura di energia pulita a partire dal primo gennaio 2015.

Italgen si è aggiudicata l’importante contratto attraverso un’asta pubblica indetta la scorsa estate, il contratto prevede una fornitura annuale di 14,5 GWh per due anni.

L’energia arriverò dalla centrale idroelettrica di Palazzolo sull’Oglio. Tutto l’aeroporto sarà alimentato con energia verde: dalla palazzina principale, agli hangar, alle torri di segnalazione, agli uffici della sede nuova che si trovano distanti 1 km dall’aeroporto.

Si tratta di un’importante fornitura, equivalente al fabbisogno di energia di 4.800 famiglie, in grado di portare a un risparmio annuale di 7mila tonnellate di CO2 e di 19mila barili di petrolio, che sarebbero utilizzati in un normale impianto termoelettrico.

“Siamo orgogliosi di poter fornire all’aeroporto non solo energia, ma anche un grande contributo in termini di sostenibilità – ha detto Giuseppe De Beni, consigliere delegato di Italgen -. La nostra è un’azienda che ha da sempre, nel proprio dna, il rispetto dell’ambiente. Utilizziamo infatti, al 100%, fonti rinnovabili. Italgen, di fatto, è l’energia del sole, del vento e dell’acqua”.

La centrale di Palazzolo sull'Oglio

La centrale di Palazzolo sull’Oglio

La centrale idroelettrica di Palazzolo sull’Oglio è stata ammodernata di recente ed è stato possibile migliorare sensibilmente l’utilizzo delle risorse idriche disponibili per la produzione di energia.

La centrale, con una produzione oraria di punta di 4.080 kWh, riesce a soddisfare il fabbisogno mensile di energia per diecimila famiglie. In media, ogni anno, la centrale produce 30 milioni di kWh, contribuendo cosi alla riduzione dell’immissione in atmosfera di 17.000 tonnellate di CO2 e al risparmio dell’utilizzo di 5.700 tonnellate di combustibile fossile.

Due Torri: tutti gli eventi di Natale

BianchessiSTEZZANO -- Appuntamento con i festeggiamenti prenatalizi nel fine settimana a "Le Due Torri" shopping ...

Nuove rotte di decollo: Treviolo non ci sta

Un aereo in sorvolo su BergamoTREVIOLO -- L'idea di "sparpagliare" i decolli degli aerei dall'aeroporto di Orio al Serio verso ...