iscrizionenewslettergif
Italia

Professoressa uccisa: fermato muratore

Di Redazione11 Dicembre 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Professoressa uccisa: fermato muratore
Gilberta Palleschi

FROSINONE — Un muratore di 43 anni è stato fermato dai carabinieri con l’accusa di essere l’assassino di Gilberta Palleschi, la professoressa il cui corpo è stato trovato oggi in Ciociaria a 40 giorni dalla sua scomparsa.

L’uomo ha confessato. Sarebbe stato lui stesso ad indicare il luogo del ritrovamento del cadavere. Il cadavere della donna, che il giorno della scomparsa era uscita a fare jogging, è stato trovato in una cava a Campoli Appennino. Il cadavere era privo degli indumenti. Il luogo del ritrovamento dista circa 20 chilometri da dove la donna scomparve, ovvero in località San Martino a Broccostella.

Gilberta Palleschi era un’insegnante di inglese e ricopriva un incarico nella sezione del Lazio dell’Unicef. Il muratore è accusato di omicidio, occultamento e vilipendio cadavere. L’uomo, originario di Sora, avrebbe ucciso a calci e pugni la donna che ha reagito ad un tentativo di stupro. Poi ha occultato il cadavere e il giorno dopo è tornato sul luogo dove lo aveva nascosto tentando di avere un rapporto sessuale.

Secondo la ricostruzione, l’uomo avrebbe tentato di violentare Gilberta Palleschi che ha reagito scatenando la furia del muratore: la donna è stata malmenata e poi colpita con calci alla testa. Poi, probabilmente ancora in vita, è stata caricata su un’auto e portata alla cava dove l’uomo l’ha finita colpendola con una pietra in testa.

Uccide la moglie, poi si getta dal quinto piano col figlio

La coppia un tempo feliceGENOVA -- Lei voleva separasi. Lui non l'accettava. E' finita nel modo peggiore, con la ...

Mango, folla commossa ai funerali

MangoPOTENZA -- In centinaia, in silenzio, hanno atteso l'arrivo della bara del cantante Mango nella ...