iscrizionenewslettergif
Politica

Zenoni risponde alla Lega: il mondo all’incontrario

Di Redazione2 Dicembre 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Zenoni risponde alla Lega: il mondo all’incontrario
Stefano Zenoni

BERGAMO — L’assessore alla mobilità Stefano Zenoni risponde senza esitazioni al comunicato stampa diramato nel pomeriggio di ieri dal capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale Alberto Ribolla.

“Tutto ci saremmo aspettati – esordisce Zenoni – tranne che di essere attaccati dalla Lega Nord per aver deciso di investire più risorse nel trasporto pubblico locale, ovvero in uno dei servizi più importanti per i cittadini, il perno fondamentale per perseguire politiche ambientali virtuose. Sì, questa Amministrazione darà più risorse ad ATB per chiudere il 2014 e lo farà con convinzione in un periodo in cui soprattutto dalla Regione Lombardia guidata da Roberto Maroni sembrano arrivare solo aspettative di pesantissimi tagli per il 2015”.

Cosa aveva detto Ribolla? “La Giunta Gori, invece di dare una mano ai bergamaschi diminuendo la tassazione, ha preferito stanziare in assestamento di bilancio ulteriori 500 mila euro per il Trasporto pubblico locale. Un finanziamento di cui non si comprende proprio la necessità, considerato che è già stato aumentato il costo dei biglietti per i nostri concittadini e che Atb ha chiuso il bilancio in utile”. Lo dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni. “I cittadini di Bergamo pagano già per la Teb e per altri servizi offerti ad ambito sovracomunale. E a bilancio è già stato effettuato dalla precedente amministrazione uno stanziamento per finanziare il Tpl. Paghiamo ancora noi per tutti i Comuni che usufruiscono del trasporto Atb? Non credo sia corretto, considerato che il trasporto pubblico locale non è di competenza comunale – prosegue Ribolla -. Sarebbe stato opportuno che il sindaco Gori e la sua Giunta utilizzassero tali fondi per diminuire la tassazione ai bergamaschi, invece di spenderli per finanziare senza un motivo plausibile il sistema di trasporto pubblico”.

“Entrando nel merito, – prosegue Zenoni – le critiche fatte dal consigliere Ribolla nascono da una scarsa conoscenza della situazione: l’incremento di trasferimenti previsto si riferisce ad una condizione del Contratto di Servizio stipulato tra Comune e ATB nel 2004, secondo il quale ogni tre anni il Comune si fa carico del 75% dell’adeguamento ISTAT sul totale delle risorse per il trasporto pubblico su base triennale. Questa Amministrazione vuole semplicemente rispettare i contratti siglati dal Comune con un’azienda interamente posseduta dal Comune stesso e non crediamo servano giustificazioni per questa condotta. Il fatto che il consigliere Ribolla parli di ATB come se parlasse di un “nemico” spiega forse perché tale rispetto del contratto non fosse previsto nel bilancio approvato dalla sua maggioranza. Questa decisione è inoltre speculare agli adeguamenti fatti in precedenza per le rispettive triennalità, l’ultimo dei quali (2011) effettuato quando il suddetto consigliere era in maggioranza e Tentorio era il Sindaco.”

Zenoni ribatte punto su punto: “L’adeguamento tariffario di quest’estate, citato nel comunicato stampa, non ha invece nulla a che fare con queste decisioni. Quell’adeguamento è frutto dell’applicazione delle percentuali di aumento fissate dalla Regione Lombardia guidata sempre da Maroni (Lega Nord). Si tratta degli stessi adeguamenti tariffari compiuti negli anni precedenti dalla giunta Tentorio, ad eccezione del 2013, guarda a caso l’ultimo anno del mandato prima delle elezioni, allorché i nostri predecessori hanno preferito mantenere invariate le tariffe, promettendo però ad ATB un conguaglio compensativo discrezionale, sostenuto dalle risorse della collettività”.

“Inoltre, – conclude Zenoni – avendo citato l’utile registrato da ATB per il 2013, ci pare di capire che il consigliere Ribolla non abbia chiaro che tale utile, messo a bilancio, concorra agli investimenti infrastrutturali, quali, ad esempio, l’acquisto di mezzi più moderni e meno inquinanti. Non mancheremo comunque di sollecitare i Comuni contermini ad una maggiore responsabilizzazione nel sostegno economico di ATB, soprattutto all’interno del quadro della nuova Agenzia di Bacino su base provinciale. Cercheremo così di ottenere un risultato a cui nessuno prima di noi è mai pervenuto. In conclusione, se il rispetto di un obbligo contrattuale e la decisione di investire risorse nel trasporto pubblico suscitano critiche, il mondo è proprio alla rovescia”.

Salvini: sui meridionali ho sbagliato

Matteo Salvini, segretario della Lega NordMILANO -- "Cosa mi ha fatta cambiare idea sui meridionali? Sono i fatti, probabilmente il ...

L’ex ministro Corrado Passera a Bergamo

Corrado PasseraBERGAMO -- L'ex ministro Corrado Passera ha incontrato ieri a Bergamo amministratori e referenti locali ...