iscrizionenewslettergif
Bergamo

Yara, la moglie di Bossetti non risponde

Di Redazione17 Agosto 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Yara, la moglie di Bossetti non risponde
Bossetti in carcere

BERGAMO — Un disguido tecnico. Nel senso che al suo fianco c’era l’avvocato difensore del marito in carcere, che il pubblico ministero non ha accettato. Così è durato poco più di un’ora l’interrogatorio di Marita Comi, moglie di Massimo Giuseppe Bossetti, rinchiuso da due mesi nella casa circondariale di Bergamo con l’accusa di essere l’assassino di Yara Gambirasio.

Senza avvocato al fianco, la moglie di Bossetti si è avvalsa della facoltà di non rispondere. La donna era stata convocata al Comando provinciale dei carabinieri di Bergamo per essere sentita dal pm Letizia Ruggeri.

Essendo familiare dell’indagato, la legge le consente di decidere se rispondere o meno. L’incontro è durato meno di un’ora.

E’ la terza volta che la donna viene convocata.

Oggi ancora temporali: tregua a Ferragosto

Un temporale sulla cittàBERGAMO -- E' ancora allerta maltempo al nord Italia, con nubifragi previsti anche per oggi, ...

Yara, legali pronti a chiedere scarcerazione Bossetti

Massimo Giuseppe BossettiBERGAMO -- I legali di Massimo Giuseppe Bossetti, il muratore di Mapello in carcere da ...