iscrizionenewslettergif
Esteri

Aereo abbattuto: Mosca incolpa un caccia ucraino

Di Redazione22 Luglio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

I russi: è stato l'aereo da guerra a lanciare il missile. Intanto i ribelli consegnano le scatole nere

Aereo abbattuto: Mosca incolpa un caccia ucraino
Un Sukhoi Su 25 ucraino

MOSCA, Russia — C’era un caccia ucraino che volava accanto al Boeing abbattuto. E’ questa la tesi avanzata dal ministero della Difesa russo sull’abbattimento dell’aereo di linea della Malaysia Airlines centrato da un missile.

I satelliti russi, ha spiegato il ministero della Difesa, hanno rilevato un aereo da attacco Su-25 che volava in direzione del Boeing malese che poi è precipitato. Inoltre, al momento del disastro, una batteria di missili ucraini Buk erano dispiegati verso Donetsk, in un’area dove i ribelli hanno il loro quartier generale, hanno aggiunto ancora le autorità russe, riporta l’Interfax.

La Russia ha inoltre smentito di aver fornito ai separatisti ucraini i missili Buk sospettati da Kiev e Washington di essere stati usati per abbattere il Boeing della Malaysia Airlines. Mosca “non ha fornito agli insorti sistemi missilistici Buk o altro materiale militare”, ha detto il generale Andrei Kartapolov dello stato maggiore russo.

Il ministero della Difesa russo ha reso noto inoltre che al momento del disastro aereo satelliti americani sorvolavano la zona, ed ha chiesto a Washington di condividere eventuali immagini documentate.

Intanto i ribelli filorussi hanno consegnato le scatole nere del velivolo abbattuto. I ribelli filorussi hanno annunciato il cessate il fuoco in un raggio di 10 chilometri nella zona dell’est dell’Ucraina in cui è precipitato l’aereo della Malaysia e hanno consegnato le due scatole nere agli esperti di Kuala Lumpur. Lo rendono noto i principali media internazionali. “Abbiamo deciso di consegnare le scatole nere nelle mani degli esperti malesi”, ha dichiarato stanotte il primo ministro dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk (Dnr), Alexander Borodai. I separatisti hanno quindi mostrato ai giornalisti due oggetti di color rosso-arancio, simili a dei registratori di volo. Gli esperti malesi hanno firmato un protocollo con i responsabili della Dnr. “A nome del governo malese ringraziamo la Repubblica di Dontesk di averci riconsegnato le due scatole nere, che sono di proprietà della Malesia. Vedo che sono praticamente intatte”, ha detto uno degli esperti malesi.

Il treno refrigerato che trasporta oltre 280 corpi di vittime del volo MH17 ha lasciato Torez, nella zona ribelle. Lo riporta un testimone sul posto. Il treno, la cui partenza era attesa da ieri, secondo fonti ucraine, andrebbe a Kharkiv, città in mano alle forze lealiste, dove i corpi saranno esaminati prima della restituzione alle famiglie.

Malaysia Airlines devia rotta volo su Siria. La Malaysia Airlines ha deviato un suo volo sui cieli della Siria per evitare di attraversare lo spazio aereo ucraino, dopo il presunto abbattimento di un suo velivolo in quell’aerea. Lo rende noto la compagnia aerea, sottolineando che la rotta adottata è conforme alla regolamentazione internazionale. Il volo MH4 da Londra a Kuala Lumpur ha percorso un tragitto approvato dall’Organizzazione internazionale dell’aviazione civile (Icao), afferma la Malaysia Airlines in un comunicato pubblicato ieri sera.

Forte scossa di terremoto in Giappone

Un sismografoTOKYO, Giappone -- Un violento terremoto di magnitudo 6.6 della scala Richter ha scosso ieri ...

Luna: gli Usa rubarono navicella spaziale russa

La sonda LunikWASHINGTON, Usa -- Hanno rubato una navicella spaziale russa per conoscere la capacità tecnologica dei ...