iscrizionenewslettergif
Salute

Stress: scoperto il meccanismo che porta a ictus e infarto

Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Stress: scoperto il meccanismo che porta a ictus e infarto
Scoperto il meccanismo che dallo stress produce infarto e ictus

Scienziati americani hanno svelato la stretta correlazione tra stress e infarto o ictus. A dimostrarlo uno studio della Harvard medical school, di Boston.

Secondo i ricercatori la connessione sarebbe identificabile con una sovrapproduzione di globuli bianchi. “Se ve ne sono troppi, o sono nel posto sbagliato, possono essere dannosi”, hanno spiegato gli autori dello studio.

Gli scienziati sono riusciti a dimostrare le modalità con cui lo stress cronico porta ad infarto e ictus. La tensione emotiva infatti innesca una sovrapproduzione di anticorpi quali i globuli bianchi che possono essere dannosi se in eccesso. Le cellule in eccedenza si ammassano sulle pareti interne delle arterie, limitando il flusso sanguigno e favorendo la formazione di coaguli che bloccano la circolazione o rompono i vasi e sfociano in un’altra parte del corpo.

I globuli bianchi “sono fondamentali per combattere le infezioni e favorire la guarigione, ma se se ne hanno troppi, o sono nel posto sbagliato, possono essere dannosi,” ha spiegato Matthias Nahrendorf della Harvard Medical School di Boston.

Da tempo, i medici sono ben consapevoli che lo stress cronico porta a malattie cardiovascolari. Ma finora non era mai stato del tutto chiaro il meccanismo. Per scoprire le cause, Nahrendorf e un team di ricercatori hanno studiato le condizioni di 29 medici che lavorano in un’unità di terapia intensiva. Il loro ambiente di lavoro è considerato un modello per l’esposizione cronica da stress, dato il ritmo veloce e le gravose responsabilità che portano le decisioni tra la vita e la morte.

Confrontando i campioni di sangue prelevati durante le ore di lavoro e le incombenze, così come i risultati dei questionari di percezione dello stress, i ricercatori hanno scoperto un legame tra stress e sistema immunitario. In particolare, hanno notato che lo stress attiva le cellule staminali del midollo osseo, che a sua volta innescano una sovrapproduzione di globuli bianchi, chiamati anche leucociti.

I globuli bianchi, cruciali nella guarigione delle ferite e contro le infezioni, possono se in eccesso causare conseguenze devastanti per le persone con malattie come l’arteriosclerosi, un ispessimento delle pareti delle arterie causata da un accumulo di placca.

Lo stesso studio è stato poi replicato su topi da laboratorio, scoprendo che i globuli bianchi in eccesso sono prodotti come conseguenza dello stress accumulato all’interno delle arterie e la crescita potenziata della placca.

“Qui, le cellule rilasciano enzimi che ammorbidiscono il tessuto connettivo e portano alla rottura della placca”, ha detto Nahrendorf. “Questa è la tipica causa di infarto miocardico (attacco cardiaco) e ictus”.

Cellulare in tasca: fertilità a rischio

Tenere il telefonino nella tasca dei pantaloni mette a rischio la fertilità. La conferma arriva ...

Carne rossa può favorire tumore al seno

Carne rossaAddio carne rossa, soprattutto per le donne. Stando a quanto sostengono i ricercatori dell'Harvard school ...