iscrizionenewslettergif
Politica

Petralia: serve una riflessione in Forza Italia Bergamo

Di Redazione23 Maggio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Il capogruppo forzista in consiglio comunale entra nei temi scottanti della campagna elettorale e oltre

Petralia: serve una riflessione in Forza Italia Bergamo
Giuseppe Petralia

BERGAMO — “Mi dispiace che il centrosinistra possa pensare che la Lega sia stata il braccio armato ma Franco Tentorio sia stato il mandante dei colpi bassi dei giorni scorsi. Lo escludo nel modo più assoluto”. E’ il commento del capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale a Bergamo Giuseppe Petralia alla prima fase della campagna elettorale.

CLICCA QUI E GUARDA L’INTERVISTA INTEGRALE A GIUSEPPE PETRALIA.

In questa intervista rilasciata a Bergamosera, Petralia parla degli errori e delle cose positive del suo e dell’altrui schieramento. Il forzista, con onestà intellettuale, entra nel merito di episodi spinosi che hanno caratterizzato la campagna elettorale che si chiude oggi, almeno per la prima parte. Dalla vicenda della veranda a quella del pasticcio Jannone-Sacbo “che aprirà certamente una riflessione all’interno del partito”, spiega Petralia.

E per il dopo elezioni, il forzista vede la necessità di costruire una nuova fase politica: “Occorre ricostituire il radicamento sul territorio partendo dalla città e non dalla provincia”. E in secondo luogo “dobbiamo pensare al dopo-Cavaliere. Se non ci pensiamo è per comodità, per malafede o incapacità. E siccome io non mi sento incapace voglio essere fra quelli che ci pensano”.

Gori, festa di fine campagna in piazza Dante

Giorgio GoriBERGAMO -- Il centrosinistra di Giorgio Gori chiuderà questa sera la campagna elettorale con un ...

Forza Italia Bergamo, in campo 450 “difensori” del voto

La riunione di questa mattinaBERGAMO -- Sono gli ultimi giorni di campagna elettorale nei 173 comuni bergamaschi che andranno ...