iscrizionenewslettergif
Salute

Prevenzione primo infarto: no all’aspirina

Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Prevenzione primo infarto: no all’aspirina
Ricerca

Nuova linea guida da parte della Food and drug administration: infatti l’Agenzia Usa che controlla il mercato dei medicinali in America indica ora che l’aspirina non va usata da coloro che non hanno mai avuto un infarto ma si sottopongono al trattamento nel tentativo di prevenire problemi di cuore.

Secondo gli analisti della Fda, l’aspirina quotidiana viene suggerita per i pazienti che hanno gia’ avuto un infarto dal momento che molti studi ne hanno dimostrato l’efficacia nel diminuire le probabilita’ di un secondo episodio.

Negli altri casi invece, non ci sono abbastanza prove da indagini scientifiche sull’efficacia della aspirina nel bloccare l’insorgere di un primo infarto, anche nel caso in cui questi individui abbiano una storia familiare di cardiopatie.

“Dopo una attenta disamina degli studi in materia la Fda ha concluso che non esisteono abbastanza dati a supporto dell’aspirina come misura preventiva in chi non ha avuto un infarto”, si legge sul sito dell’Agenzia.

Contro il diabete, dieta mediterranea

Dieta MediterraneaContro il diabete tanta frutta e verdura, legumi, cereali non raffinati, olio di oliva, noci ...

Cellulite: tutte le verità e i falsi miti

La cellulite non scompare, se mai cambia, e non abbandona chi ne soffre neppure quando ...