iscrizionenewslettergif
Esteri

Usa, nuove sanzioni: e i russi se la prendono con gli astronauti

Di Redazione30 Aprile 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Continua il braccio di ferro a distanza sulla questione Ucraina. Gli Stati Uniti inaspriscono le sanzioni e Mosca risponde

Usa, nuove sanzioni: e i russi se la prendono con gli astronauti
Obama e Putin

WASHINGTON, Usa — Continua il teso confronto a distanza fra gli Stati Uniti d’America e la Russia sulla questione Ucraina. In caso di nuove sanzioni da parte degli Usa la Russia non assicurerà l’assistenza ai cosmonauti americani presenti sulla stazione spaziale internazionale (Iss).

Il vicepremier russo Dmitri Rogozin ha ammonito che “se gli americani vogliono colpire l’industria spaziale russa automaticamente mettono nei guai i propri astronauti sulla stazione spaziale internazionale”, dove ora vi sono due cosmonauti Usa. Lo riferisce Interfax.

Ieri l’ambasciata Usa di Kiev in una nota ha definito “terrorismo puro e semplice” le violenze commesse dai secessionisti filorussi nel sud-est del Paese. “Noi condanniamo i sequestri da parte dei separatisti degli osservatori ucraini e internazionali, di cui alcuni picchiati selvaggiamente”, si sottolinea.

Il capo di stato maggiore russo, Valery Gerasimov, il direttore dell’intelligence militare Gru, Igor Sergun, e due vicepresidenti della Duma del partito di Putin, sono tra le 15 persone nella nuova lista di sanzioni Ue (congelamento dei beni e divieto di viaggio) pubblicata oggi sulla Gazzetta Ufficiale Ue.

Per Mosca le nuove sanzioni occidentali sono “una misura assolutamente controproducente che porta la situazione già critica in Ucraina nell’impasse”: ha detto a Ria Novosti il viceministro degli esteri Grigori Karasin.

Intanto sette giovani attivisti filo Kiev sono stati catturati dai miliziani filorussi dopo gli scontri di ieri sera a Donetsk tra le due opposte fazioni. Secondo il sito russo Lifenews.ru, considerato vicino ai servizi segreti e che mostra video e foto dei rapiti, si tratta di sette studenti universitari della facoltà di fisica, tutti esponenti dell’organizzazione di estrema destra Pravi Sektor.

Successivamente, cinque degli attivisti filo Kiev – riporta il quotidiano on line Novosti Donbassa citando la polizia – sono stati rilasciati. Mosca intanto ha rassicurato gli Stati Uniti, ribadendo che non ci sono piani per invadere l’Ucraina.

Ieri Washington ha inasprito le sanzioni contro la Russia, che hanno colpito anche l’amministratore delegato di Rosneft, Igor Sechin, uno degli uomini della ‘ristretta cerchia’ di amici del presidente russo Vladimir Putin.

Oltre a Sechin, le sanzioni Usa colpiscono Oleg Belavencev, Serghiei Shemezov, il vicepremier Dmitri Kozak, Ievghieni Murov, Aleksiei Pushkov e Viaceslav Volodin. La misura riguarda anche 17 aziende collegate alla cerchia di Putin. Pronta la reazione di Mosca: “risponderemo”.

Microsoft: falla in Internet Explorer

Internet Explorer 10REDMOND, Usa -- Prima grana per il nuovo amministratore delegato di Microsoft, Nadya Satella. Il ...

Corea del Nord, monito Usa: stop provocazioni

La portaerei americana Nimitz si prepara ad esercitazioni militari nelle acque della Corea del SudPYONGYANG, Corea del Nord -- Duro monito degli Stati Uniti d'America alla Corea del Nord ...