iscrizionenewslettergif
Esteri

Premio Pulitzer a Guardian e Washington Post

Di Redazione15 aprile 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Premio Pulitzer a Guardian e Washington Post
Edward Snowden

WASHINGTON, Usa — I cronisti del Guardian e del Washington Post, autori dello scoop sul Datagate, gli abusi dello spionaggio americano, hanno vinto il prestigioso premio Pulitzer.

Si tratta del premio giornalistico più famoso e importante al mondo. I 19 membri della Pulitzer Prize Commission della Columbia University, hanno premiato le rivelazioni della “talpa” Edward Snowden sui programmi di sorveglianza di massa della prima agenzia di sicurezza Usa, la Nsa.

Una scelta dall’enorme significato politico che segna un punto di svolta sui limiti del diritto di cronaca e quelli imposti dalla sicurezza nazionale. E oggettivamente si tratta di uno schiaffo a Obama.

Gli articoli hanno sconvolto per settimane i rapporti tra la Casa Bianca e i suoi alleati europei e non.

I pezzi giornalistici sono state resi possibili solo grazie alle rivelazioni di un giovane ex contractor costretto a vivere in esilio, a Mosca, e sott’accusa dal governo Obama. Un giovane che alcuni considerano un “eroe”, ma il governo Usa lo definisce “un traditore”.

Ucraina, caccia russo sfiora nave da guerra Usa

Un caccia russo Sukhoi Su-139WASHINGTON, Usa -- Un confronto tesissimo. Nell'acque del Mar Nero, davanti alle coste dell'Ucraina, si ...

Siria: armi chimiche imbarcate su un cargo

Il cargo con le armi chimicheDAMASCO, Siria -- Il governo siriano ha completato la consegna del 65,1 per cento degli ...