iscrizionenewslettergif
Cultura

Stefano Bisi nuovo capo della massoneria italiana

Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Stefano Bisi nuovo capo della massoneria italiana
Stefano Bisi, gran maestro del Grande Oriente d'Italia

Il Grande Oriente d’Italia (Goi), il più importante ordine massonico italiano, ha cambiato guida. Dopo 15 anni, Gustavo Rafi ha ceduto il posto di Gran maestro a Sfefano Bisi, che diventa così il nuovo capo supremo della massoneria italiana.

Bisi si è infatti insediato a Rimini nel corso della tradizionale riunione nazionale che si è tenuta domenica scorsa.

Stefano Bisi, 56 anni, senese, di professione giornalista governerà la massoneria italiana per i prossimi cinque anni, ovvero fino al 2014.

Si tratta di un cambiamento epocale sotto molti punti di vista dal momento che a questo cambio al vertici si accompagna, per il Grande Oriente, la fine di un periodo complesso di ricostruzione di cui Gustavo Raffi è stato protagonista, per passare ad un periodo nuovo di presenza della massoneria come importante soggetto portatore di etica laica in Italia.

La massoneria, che ha fatto l’unità d’Italia e ha promosso la maggior parte delle riforme che hanno interessato la modernizzazione del paese, respingendo logiche complottistiche, tanto care alla retrocultura italiana che preferisce spesso i giornali scandalistici alla verità dei datti, intende riprendere il proprio ruolo di luogo di dialogo aperto a tutti, in difesa dei valori fondamentali dell’uomo e della persona, del progresso e dello sviluppo nella lotta ad ogni oscurantismo.

In ogni caso il dato rilevante è questo cambiamento che dopo quindici anni, si rivela, come spesso accade, epocale.

Nei prossimi giorni pubblicheremo le interviste ai più importanti protagonisti della massoneria lombarda, per chiedere, direttamente a loro, cosa sia e cosa rappresenti la massoneria e quale sia il senso della sua presenza nella società italiana.

Camillo Flammarion

Bergamo Alta, visita gratuita al convento di S. Francesco

Il convento di San Francesco, a Bergamo AltaSabato 12 aprile 2014, dalle ore 16.00, il Museo storico di Bergamo propone una ...

Bergamo, musei storici aperti a Pasqua e Pasquetta

Il Museo storico della RoccaResteranno aperti per Pasqua e Pasquetta i musei bergamaschi che fanno capo alla Fondazione Bergamo ...