iscrizionenewslettergif
Italia

Un carro armato per la secessione del Veneto: 24 arresti

Di Redazione2 aprile 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Blitz dei carabinieri del Ros per bloccare un gruppo di secessionisti veneti intenzionati a compiere un'azione a Venezia

Un carro armato per la secessione del Veneto: 24 arresti
Il "tanko" costruito dai secessionisti

BRESCIA — Avevano persino costruito un carro armato rudimentale, in verità un trattore modificato. Un gruppo secessionista veneto è stato smantellato dai carabinieri del Ros.

Il gruppo per l’indipendenza del Veneto è accusato di aver messo in atto “varie iniziative, anche violente”, per raggiungere il loro scopo. Ventiquattro gli arresti in varie regioni, su ordine della magistratura di Brescia.

Il gruppo intendeva utilizzare il “carro armato” – sequestrato – per un’azione in Piazza San Marco a Venezia, con il coinvolgimento di centinaia di persone, alcune delle quali armate.

Tra gli arrestati anche il fondatore della Liga Veneta, Franco Rocchetta, ex parlamentare e di recente fra i promotori del referendum per la secessione del Veneto. In manette anche due ex ‘Serenissimi’ che assaltarono il campanile di san Marco, a Venezia, nella notte tra l’8 e 9 maggio 1997. Si tratta di Luigi Faccia e di Flavio Contin.

Nelle ordinanze di custodia cautelare sono contestati i reati di associazione con finalità di terrorismo ed eversione dell’ordine democratico e fabbricazione e detenzione di armi da guerra. I Carabinieri stanno anche eseguendo perquisizioni a carico di altri 27 indagati.

Il procuratore di Brescia, Tommaso Buonanno, sottolinea che “non vi sono elementi che evidenzino collegamenti fra queste persone e la Lega Nord. Si tratta di persone che avevano avuto contrasti con la Lega Nord” perché ritenevano linea Carroccio troppo morbida.

Secondo le indagini del Ros, le persone arrestate avrebbero fatto parte di un “gruppo riconducibile a diverse sigle di ideologia secessionista che aveva progettato varie iniziative, anche violente, finalizzate a sollecitare l’indipendenza del Veneto e di altre parti del territorio nazionale dallo Stato italiano”. L’associazione “L’Alleanza” ha riunito più organizzazioni secessioniste sotto il comune progetto dell’indipendenza dallo Stato italiano”: tra queste, secondo gli investigatori, Brescia Patria, Veneto Stato, il movimento indipendentista sardo Disubbidientzia, nonché il movimento dei Serenissimi.

Tenta ricatto a una ragazzina: 19enne arrestato

I carabinieriFIRENZE -- Un ragazzo di 19 anni è stato arrestato perché ha tentato di ricattare ...

Guasto al nuovo Vivalto: pendolari a terra

Il nuovo treno VivaltoMILANO -- Problemi per il nuovo treno Vivalto in servizio da Mantova a Milano sulla ...