iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Bergamo

Rifiuti sotto la Fara: reato ambientale prescritto

Di Redazione2 aprile 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Rifiuti sotto la Fara: reato ambientale prescritto
Il cantiere del parcheggio sotto l'ex parco faunistico della Fara

BERGAMO — E’ finito in prescrizione il reato ambientale per il deposito di rifiuti sotto l’ex parco faunistico della Fara. La decisione è stata presa questa mattina dal giudice Tino Palestra che ha accolto la richiesta delle difese.

In pratica i legali hanno sostenuto che lo smaltimento di rifiuti era una reato istantaneo, ovvero che terminava al momento dell’ultimo trasporto di materiale sul cantiere. Trasporto datato 4 marzo 2009.

Da qui la prescrizione del reato. Del tutto contraria la tesi dell’accusa che riteneva permanente il reato dal momento che il materiale è ancora presente sotto il parcheggio.

Resta invece aperto il troncone d’indagine relativo alla frode in pubbliche forniture. Il giudice per l’udienza preliminare ha rinviato a giudizio l’imprenditore Pierluca Locatelli e i suoi ex collaboratori: Luca Piero Milesi, Andrea Fusco e Giovanni Rocca. Prosciolto invece Corrado Sora.

Venerdì pre-casting di X Factor a Bergamo

X Factor on the road a BergamoBERGAMO -- La carovana di "X Factor on the road" fa tappa a Bergamo. Venerdì ...

Bergamo, convegno dei comitati di quartiere

La conferenza stampa del Coordinamento comitati di quartiere di BergamoBERGAMO -- Si intitola "Prendere parte ed essere parte" il convegno che avrà luogo sabato ...