iscrizionenewslettergif
bergamosvil1png
Advisor

Tensioni in Ucraina: i danni sull’economia europea

Di Redazione1 aprile 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Tensioni in Ucraina: i danni sull’economia europea
Il gasdotto dalla Russia

Le crescenti tensioni fra l’Unione Europea (e gli Stati Uniti), da un lato, e la Russia, dall’altro, in relazione alla crisi in Ucraina hanno sollevato paure circa le potenziali conseguenze economiche che potrebbero diramarsi nel vecchio continente, sebbene sembri che per il momento i mercati finanziari abbiano minimizzato queste minacce.

La preoccupazione principale verte su un potenziale, nonché significativo, rallentamento della crescita dell’economia russa, i cui effetti potrebbero estendersi anche all’Europa Centrale e Orientale causando significativi effetti dannosi sulle fragili economie dell’area Euro.

Nel report disponibile con la compilazione del form sottostante esaminiamo i principali canali di trasmissione qualora un ipotetico shock si propagasse dalla Russia all’Unione Europea.

Molti investitori ritengono che l’impatto della crisi sull’economia europea sarà limitato, vista la bassa esposizione alla Crimea sia in termini commerciali sia finanziari.

Ci sono però tre ragioni per cui non andrebbero sottovalutati gli effetti negativi sull’economia europea:
1) La dipendenza di molti paesi dell’UE dalla Russia per quanto riguarda il rifornimento energetico;
2) Il fatto che, aggiunto alla generale debolezza delle altre economie emergenti, un forte rallentamento dell’economia russa costituirebbe uno shock a livello globale;
3) Il fatto che l’Eurozona ha poco spazio di manovra per l’attuazione di politiche monetarie e fiscali anticicliche in grado di smorzare il rallentamento della domanda esterna.

Per leggere gratuitamente l'analisi completa dei mercati finanziari, compila il form sottostante.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Recapito

Il documento è redatto al solo scopo informativo e non è diretto né costituisce in alcun modo una sollecitazione al pubblico risparmio o un incoraggiamento ad alcuna forma di investimento o speculazione. Chiunque ne faccia uso diverso da quello per cui è stato pensato se ne assume piena responsabilità.

Acconsento al trattamento per l'invio dell'analisi in oggetto.

Acconsento alla cessione dei dati esclusivamente a Sofia SGR per le finalità visibili attraverso l'advertising presente nella pagina.

Mercati: vola il settore automobilistico in Europa

Vola il settore automobilistico in EuropaIl settore automobilistico europeo può continuare a sovraperformare grazie al miglioramento dei rendimenti e alla ...

La crisi con la Russia condiziona l’area Euro

Vladimir PutinUn significativo rallentamento della crescita dell’economia russa, unita ad un accrescimento delle incertezze geopolitiche, potrebbe ...