iscrizionenewslettergif
Bergamo

Minibond: nuovi strumenti per finanziamento imprese

Di Redazione1 aprile 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Minibond: nuovi strumenti per finanziamento imprese
La Camera di commercio di Bergamo

BERGAMO — Un nuovo strumento di finanziamento per le imprese. Con il Decreto sviluppo 2012 e successivi aggiornamenti del pacchetto “Destinazione Italia” di fine 2013 è stata avviata la possibilità per le piccole e medie imprese di utilizzare i cosiddetti minibond.

Se ne parlerà mercoledì 9 aprile 2014 in un convegno organizzato al Palazzo dei contratti e delle manifestazioni
via Petrarca, a Bergamo, dalla Camera di Commercio.

Le Pmi dipendono per il 92 per cento dal credito bancario che, fra l’altro, continua a diminuire e solo l’8 per cento riesce a finanziarsi sul mercato obbligazionario. I minibond danno la possibilità di emettere obbligazioni a condizioni semplificate rispetto alla normativa vigente e possono rappresentare un primo passo verso la diversificazione delle fonti di finanziamento.

L’incontro ha l’obiettivo di permettere all’imprenditore di comprendere le reali possibilità di emettere minibond sulla base delle esigenze e delle caratteristiche della propria impresa, nonché di ricevere informazioni sui principali operatori del mercato, che, qualora intenda continuare, sarà sua cura scegliere. Il primo incontro è finanziato dal sistema camerale, mentre eventuali incontri successivi saranno a carico dell’impresa.

Occorre tuttavia dire che i minibond, a differenza dei prestiti bancari, non rappresentano uno strumento adatto a tutte le tipologie di imprese, sia per limiti imposti dalla legge (esclusione di microimprese e imprese con fatturato inferiore ai 2 milioni di euro), sia per il costo delle operazioni, sia per le caratteristiche degli investitori e la necessità di presentare un bilancio certificato e un rating rilasciato da agenzia specializzata.

Crif, società specializzata nei sistemi di informazioni creditizie, ha indicato nelle imprese con fatturato superiore ai 5 milioni di euro e un margine operativo lordo positivo per gli ultimi tre anni i possibili destinatari di queste misure. In Lombardia le imprese in possesso di queste caratteristiche sono circa 4.000.

Le esperienze fatte fino a oggi evidenziano operazioni con taglio dimensionale di alcuni milioni di euro, ma questa opportunità può essere utilizzata anche da altre imprese di taglio medio-grande.
Il sistema camerale lombardo ha avviato una campagna di informazione e formazione e di prima consulenza rivolta alle imprese, con particolare attenzione a quelle che rientrano nei parametri soprarichiamati, utilizzando modalità diverse dal solito, atte a favorire la partecipazione ed il coinvolgimento degli imprenditori.

Il seminario, della durata di circa 2 ore, sarà seguito da incontri individuali tra le imprese che hanno manifestato interesse ad approfondire il tema ed esperti selezionati dal Consorzio camerale. Le imprese possono richiedere l’incontro utilizzando il modulo consegnato durante il seminario.

Asl Bergamo: convegno “Rsa senza dolore”

Alleviare il dolore nelle Rsa: convegno Asl a BergamoBERGAMO -- Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) al 25 per cento degli anziani assistiti ...

Rimborsi ai pendolari: anche Trenord dovrà adeguarsi

Un treno di TrenordBERGAMO -- Non ci sono più scuse, nemmeno le cause di forza maggiore. Secondo quanto ...