iscrizionenewslettergif
Politica

Francia: il vento di destra punisce Hollande

Di Redazione31 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Severissima batosta per il governo francese e già si parla di rimpasto a sinistra

Francia: il vento di destra punisce Hollande
Marine Le Pen

PARIGI, Francia — “Una punizione severissima, che bisogna prendere molto sul serio”. Sta tutta nelle parole della dirigente socialista Segolene Royal la sconfitta della sinistra nelle elezioni amministrative francesi e la vittoria netta della destra.

La destra complessivamente ha conquistato il 45,9 per cento dei voti contro il 40,57 della gauche. L’estrema destra di Marine Le Pen raggiunge il 6,84 per cento dei suffragi, contro lo 0,06 dell’estrema sinistra.

L’affluenza è in calo e ha raggiunto il 63,7 per cento contro il 65,2 del 2008.

“Quella di stasera è una sconfitta per il governo” e la responsabilità è collettiva” ha detto il primo ministro francese, Jean-Marc Ayrault, aggiungendo di essere pronto ad assumersi tutta la propria parte. Il ministro delegato all’Economia sociale e solidale, Benoit Hamon, ha dichiarato alla radio RTL che ci sarà un rimpasto nel governo di sinistra.

La sinistra ha perso diverse città importanti: Roubaix, Reims, Saint-Etienne, Limoges, Angers e Quimper. Il Front national ha vinto a Beziers e Frejus ma ha perso a Perpignan e ad Avignone, città dove la mobilitazione culturale contro l’estrema destra aveva fatto di questa battaglia un simbolo. I socialisti tengono Parigi.

“E’ una grande onda blu, la prima grande vittoria dell’Ump in un’elezione locale”. Così Jean-Francois Copé, presidente del partito di centrodestra Ump.

“Da oggi siamo il terzo grande partito nel Paese”. Sono almeno dodici i comuni conquistati dal Front National di Marine Le Pen nel secondo turno delle elezioni municipali francesi.

Berlusconi scrive un libro: in Italia non c’è democrazia

Berlusconi alla manifestazione dei giovaniROMA -- Un libro per dire che in Italia oggi non c'è democrazia. E' quello ...

Referendum: boom ai banchetti della Lega

I gazebo della Lega in via XX Settembre a BergamoBERGAMO -- Quindicimila firme in un solo fine settimana. E' stato un fine settimana decisamente ...