iscrizionenewslettergif
Bergamo

Yara, il dna di Schena non è quello dell’assassino

Di Redazione25 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Yara, il dna di Schena non è quello dell’assassino
Il ritrovamento di Yara Gambirasio

BERGAMO — La possibilità era remota e oggi è arrivata la conferma ufficiale che Isaia Schena, il 47 enne che ha ucciso a coltellate la prostituta romena Madalina Palade, non ha niente a che vedere con il caso di Yara Gambirasio.

L’esame del dna effettuato su Schena e comparato con quello di “Ignoto 1”, il presunto assassino della ragazzina di Brembate Sopra il cui codice genetico è stato trovato sugli indumenti intimi della minorebbe, ha escluso qualsiasi punto di contatto fra le due vicende.

Gli esami sono stati eseguiti nei laboratori dei Ris di Parma, sotto la guida del colonnello Giampietro Lago.

La procura di Bergamo aveva precisato fin dall’inizio che la comparazione fra i due codici genetici veniva fatta “a puro scrupolo investigativo”.

Scompenso cardiaco: 800 ricoveri all’anno a Bergamo

Un cardiografoBERGAMO -- Sono circa 800 le persone che ogni anni vengono colpite da scompenso cardiaco ...

Bergamo, rapina alla farmacia del Villaggio sposi

I carabinieri in azioneBERGAMO -- Rapina ieri pomeriggio alla farmacia del Villaggio degli Sposi, a Bergamo. Un rapinatore ...