iscrizionenewslettergif
Politica

Berlusconi: il momento è grave

Di Redazione25 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Nominato il comitato che lo affiancherà in Forza Italia. Il bergamasco Fontana fra i partecipanti

Berlusconi: il momento è grave
Silvio Berlusconi

ROMA — “Mi auguro che tutti all’interno movimento politico ben comprendano la gravità del momento, la crisi di fiducia che investe la politica e l’esigenza di rinnovarci. Uno sforzo che dobbiamo affrontare tutti insieme mettendo da parte interessi personali, ambizioni individuali e la difesa di rendite di posizione”. Lo ha detto il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi.

“Voglio rassicurare tutti i nostri militanti ed elettori che anche in queste ore stiamo lavorando alla elaborazione del programma per le elezioni europee, alla composizione delle liste. Come sempre tutte le decisioni che verranno prese nei prossimi giorni saranno dettate solo ed esclusivamente dall’esigenza di rappresentare al meglio i moderati, in Italia e in Europa” ha aggiunto Berlusconi.

“Leggo anche oggi sui quotidiani articoli che descrivono scenari inverosimili, alimentati anche da talune lunari dichiarazioni che non corrispondono minimamente né alla realtà del nostro movimento né a quella del Paese in generale. Voglio rassicurare tutti i nostri militanti ed elettori che anche in queste ore stiamo lavorando all’elaborazione del programma per le elezioni europee, alla composizione delle liste per le stesse e alla definizione degli organismi dirigenti di Forza Italia”.

“Come sempre – aggiunge l’ex premier – tutte le decisioni che verranno prese nei prossimi giorni saranno dettate solo ed esclusivamente dall’esigenza di rappresentare al meglio i moderati, in Italia e in Europa. Mi auguro che tutti all’interno del nostro movimento politico ben comprendano la gravità del momento, la crisi di fiducia che investe la politica tutta, e l’esigenza di rinnovarci che viene chiesta con forza dal Paese. Uno sforzo che dobbiamo affrontare tutti insieme mettendo da parte interessi personali, ambizioni individuali e la difesa di rendite di posizione assolutamente incompatibili con questo percorso. Sono certo che tutta la nostra classe dirigente saprà fare quadrato per respingere ogni egoismo e per costruire insieme la Forza Italia del futuro”.

Berlusconi, sulla base dell’articolo 23 dello Statuto, ieri ha nominato i membri del Comitato di Presidenza di Forza Italia.

I membri sono: Silvio Berlusconi – Annamaria Bernini – Michela Brambilla – Annagrazia Calabria – Mara Carfagna – Antonio Palmieri – Antonio Tajani – PaoloRomani – Renato Brunetta – Raffaele Baldassarre – Rocco Crimi – Niccolò Ghedini – Raffaele Fitto – Giovanni Toti – Marcello Fiori – Maria Rosaria Rossi – Sandro Bondi – Denis Verdini – Altero Matteoli – Daniele Capezzone – Deborah Bergamini – Alessandro Cattaneo – Sestino Giacomoni – Maurizio Gasparri – Simone Baldelli – Stefano Caldoro – Gianni Chiodi – Mariastella Gelmini – Claudio Fazzone – Vincenzo Gibiino.

Il bergamasco Gregorio Fontana

Il bergamasco Gregorio Fontana

Partecipano al Comitato di presidenza: Ignazio Abrignani – Michaela Biancofiore – Bernabò Bocca – Donato Bruno – Franco Carraro – Elena Centemero – Monica Faenzi – Andrea Fluttero – Gregorio Fontana – Paolo Galimberti – Mino Giachino – Giancarlo Galan – Laura Ravetto – Andrea Mandelli – Antonio Martino – Maurizio Bianconi – Giuseppe Moles – Rocco Palese – Nitto Palma – Paolo Bonaiuti – Enrico Pianetta – Renata Polverini – Stefania Prestigiacomo – Manuela Repetti – Melania Rizzoli – Mariella Rizzotti – Daniela Santanchè – Edoardo Sylos Labini – Valentino Valentini – Sandro Biasotti – Clemente Mastella – Saverio Romano – Pino Galati – Gianfranco Miccichè – Gianfranco Rotondi – Simone Furlan – Licia Ronzulli.

Mantovani: Lombardia diventi regione autonoma

Mario MantovaniBERGAMO -- "Noi non siamo indipendentisti come qualche Regione vicina però sull'autonomia possiamo anche ragionarci ...

Guerra dei sondaggi: stavolta Gori in vantaggio

Giorgio GoriBERGAMO -- Più che in mezzo alla gente pare che la battaglia elettorale sia diventata ...