iscrizionenewslettergif
Politica

I Popolari per l’Italia si schierano con Gori

Di Redazione24 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I Popolari per l’Italia si schierano con Gori
Giorgio Gori

BERGAMO — Nelle scorse settimane all’interno del movimento politico Popolari per l’Italia di Bergamo si è consumata un’interessante fase di partecipazione interna che ha portato alla decisione, ben accolta e supportata dai referenti locali e nazionali del movimento, di presentare una lista alle prossime elezioni amministrative in Bergamo.

La lista sarà aperta alle realtà di centro moderato che vorranno aderirvi. Saranno Pietro Fontanella e Diego Vaccaro, recentemente e rispettivamente scelti come coordinatori provinciale e comunale dagli attivisti del movimento, a guidare la lista che verrà presentata nei prossimi giorni alla presenza del leader nazionali Mario Mauro, Gregorio Gitti e del coordinatore Regionale Pietro Sbaraini nonché di alcuni componenti della compagine dell’attuale Governo.

“Nelle ultime settimane abbiamo maturato la convinzione di essere il centro moderato, e in una logica che vedrà necessariamente nei prossimi anni un progressivo mutamento degli scenari geopolitici, vogliamo riaffermare con forza i nostri valori e i motivi della nostra presenza sulla scena politica, aldilà dei vecchi e anacronistici schemi e lavorando per obiettivi. Ci riconosciamo in principi come quello della legalità, della politica come servizio ai cittadini, della sussidiarietà. Principi che non sono solo vuote parole ma che necessitano di comportamenti conseguenti. Chi in passato, nel solco dei valori originari e originali, nonché identitari dei moderati sosteneva le nostre stesse battaglie, ora ha a che fare con problemi di agibilità politica del proprio leader, condizione che ne inquina sia lo spirito che gli obiettivi. Noi abbiamo preferito seguire la nostra coscienza che da senso al nostro essere della partita, i valori che ci uniscono e abbiamo deciso di abbandonare la logica della contrapposizione tout court che divide” hanno affermato.

“Il movimento ha individuato, grazie anche al forte, presente e discreto impegno di Gregorio Gitti in Giorgio Gori un buon candidato sindaco moderato e ha deciso che lo sosterrà convintamente e concretamente poiché lo ritiene portatore di valori e priorità compatibili e complementari ai nostri, crede inoltre abbia tutte le caratteristiche necessarie per guidare al meglio la nostra amata città” si legge in un comunicato stampa.

“Il movimento è giunto a questa decisione dopo aver constatato con una certa delusione e amarezza la mancanza di slancio dell’attuale giunta Tentorio. Con Giorgio Gori saremo altrettanto esigenti e fungeremo responsabilmente da stimolo perché si possa concretizzare una buona gestione e una adeguata valorizzazione della nostra città. Il nostro sostegno è guidato solo dalla forte convinzione che i principi non siano barattabili tanto e non chiediamo in caso di vincita alcun assessorato ma vigileremo sui temi a noi più cari prima di tutto la tutela della famiglia” concludono.

Sondaggi: Pd e FI perdono terreno, guadagna M5s

Beppe GrilloROMA -- Mentre Pd e Forza Italia perdono circa un punto percentuale, avanza il Movimento ...

Tangenti per la discarica: Formigoni rinviato a giudizio

Roberto FormigoniMILANO -- La Procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio per l'ex governatore della ...