iscrizionenewslettergif
Esteri

Russia-Occidente, guerra di sanzioni

Di Redazione21 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Obama el l'Ue danno il via a ritorsioni economiche. Il governo russo risponde

Russia-Occidente, guerra di sanzioni
Obama e Putin

WASHINGTON, Usa — E’ cominciata la guerra, per fortuna non uno scontro militare, fra l’Occidente (Usa e Europa) e Russia. Un conflitto derivato dalla situazione ucraina e combattuto a suon di sanzioni.

Il presidente americano Barack Obama annuncia sanzioni contro nuovi responsabili russi per la crisi in Ucraina. “Ho firmato un ordine esecutivo che ci dà l’autorità di imporre sanzioni non solo sui singoli individui ma su interi settori chiave dell’economia russa. Questo non è il risultato che preferiamo: le sanzioni avrebbero un impatto significativo sull’economia russa, ma potrebbero averlo negativo anche sull’economia globale” afferma Obama, sottolineando che “i principi di base che governano le relazioni fra i paesi europei e nel resto del mondo devono essere al passo con il 21mo secolo. Questo include il rispetto per la sovranità e l’integrità territoriale”.

Le sanzioni prevedono il blocco dei conti correnti di 21 alti esponenti russi a cui se ne sono aggiunti altri 12 da parte dell’Ue. Sono stati inseriti altri 12 nomi “supplementari” nella lista delle sanzioni dell’Ue alla Russia che si vanno ad aggiungere ai 21 già decisi. Lo ha annunciato il presidente francese Francois Hollande al termine della cena del Vertice Ue che si è occupato, tra l’altro, di Ucraina. “Stiamo annullando il vertice Ue-Russia e gli Stati membri annulleranno vertici bilaterali”, ha aggiunto il presidente del consiglio Ue Herman van Rompuy al termine della prima giornata di lavori.

In risposta il ministero degli Esteri russo ha annunciato l’introduzione di sanzioni reciproche, e di pari numero, contro dirigenti e parlamentari americani.

Bimbi trovati segregati e denutriti in casa

La Gendarmerie francescePARIGI, Francia -- Sono stati tenuti segregati in casa, senza la possibilità di uscire. Terribile ...

Maddie, morto il pedofilo sospettato da Scotland Yard

Maddie come sarebbe oggiLONDRA, Gran Bretagna -- Sarebbe morto nel 2009 il sospetto pedofilo portoghese, ricercato da Scotland ...