iscrizionenewslettergif
Italia

Il maniaco di Bologna ammette e collabora

Di Redazione19 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il maniaco di Bologna ammette e collabora
Cesarin Robert Tivadar

BOLOGNA — Si è dimostrato collaborativo Cesarin Tivadar. Il maniaco sessuale di Bologna “ha ammesso le proprie responsabilità sui due episodi contestati”. Lo ha detto uscendo dalla Procura dopo l’interrogatorio l’avvocato difensore del ragazzo Ercole Cavarretta.

Il legale assiste il romeno accusato di due aggressioni sessuali a Bologna. Tivadar è uscito da una porta laterale dopo un’ora e mezzo e si è coperto con un foglio entrando nel cellulare per il carcere.

Il legale ha aggiunto che il proprio assistito è “provato” e intende chiedere scusa alle vittime.

L’alpinista Anghileri muore precipitando dal Monte Bianco

Il pilone centrale del Ghiacciaio del Freney sul Monte BiancoCOURMAYEUR -- Cedimento di un chiodo o un errore di valutazione. Sono queste le ipotesi ...

Porta studentesse in club scambisti: prof nei guai

Un club per scambistiIVREA -- Ha portato due studentesse, una delle quali minorenni, in un club privé del ...