iscrizionenewslettergif
Italia

Ruba la pistola a un poliziotto e si spara

Di Redazione13 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

TRIESTE — Ha rubato la pistola a un poliziotto e si è suicidato. E’ morto così un giovane afghano di 21 anni, forse affetto da squilibri psichici.

Il fatto è avvenuto nell’affollato atrio della questura di Triste. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, il ragazzo si è avvicinato a un poliziotto lasciando il proprio posto in fila, gli ha sottratto la pistola, lo ha spinto facendolo cadere e, prima di scappare, gli avrebbe rivolto contro l’arma.

Poi è fuggito, tra la gente spaventata, inseguito da un ispettore. Fatti pochi metri, ha messo il colpo in canna ed ha sparato, prima contro una chiesa poi alla propria testa.

Il giovane è morto in serata all’ospedale di Cattinara, dove era ricoverato.

L’esatta dinamica della vicenda è al vaglio degli investigatori che hanno i filmati delle telecamere di videosorveglianza della questura. Verrà sentito anche l’agente al quale è stata sottratta la pistola, che è stato portato in ospedale per leggere contusioni.

Filmava prostitute e clienti a loro insaputa

Una prostitutaROMA -- Filmava le prostitute del suo giro e i relativi clienti a loro insaputa. ...

Valanga uccide escursionista

Una valangaREGGIO EMILIA -- Un escursionista è morto travolto da una valanga sulle montagne dell'Appennino Romagnolo, ...