iscrizionenewslettergif
Politica

Comunità montane: la Regione punta alla riorganizzazione

Di Redazione12 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Comunità montane: la Regione punta alla riorganizzazione
La Regione Lombardia

BERGAMO — Gestioni associate dei servizi, riordino delle funzioni, ridefinizione della montanità dei territori. Sono stati questi i temi al centro oggi al Pirellone, sede del consiglio regionale, delle audizioni svolte dalla commissione speciale “Riordino delle Autonomie” presieduta da Giulio Gallera (Forza Italia) nell’ambito dei lavori per l’aggiornamento legislativo sulle funzioni delle comunità montane e l’associazionismo.

Alle audizioni erano presenti il presidente del coordinamento Comunità montane (Mazzoleni), i presidenti delle comunità montane della Valle Imagna (Facchinetti), Piambello Varese (Sartorio), Valtrompia (Bettinsoli), Val di Scalve (Spada), Valle Seriana (Pedretti), Valchiavenna (De Stefani). Presente anche il presidente dell’Unione dei Comuni della Valcamonica Damiolini.

“Con le audizioni di oggi – ha detto Gallera – abbiamo iniziato un percorso che ci porterà a ridefinire meglio le gestioni associate dei Comuni affinché siano efficaci. Al tempo stesso vogliamo ridefinire in modo più preciso e puntuale il concetto di montanità del territori che fanno parte delle comunità montane, anche con l’obiettivo di renderle più snelle”.

Prostituzione, referendum per cancellare la legge Merlin

Una prostitutaMILANO -- La commissione Affari istituzionali della Regione Lombardia ha approvato questo pomeriggio la proposta ...

Taglio delle tasse: ecco la ricetta di Renzi

Matteo RenziROMA -- Il tanto decantato mercoledì del taglio delle tasse è arrivato e il governo ...