iscrizionenewslettergif
Economia

L’Europa bacchetta l’Italia: occhio ai conti

Di Redazione6 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L’Europa bacchetta l’Italia: occhio ai conti
Soldi

BRUXELLES, Belgio — “L’Italia ha fatto progressi verso il raggiungimento dell’obiettivo di medio termine dei conti pubblici, ma nonostante questo l’aggiustamento strutturale per il 2014 appare insufficiente, soprattutto alla luce della necessità di ridurre il debito ad un passo adeguato”. E’ quanto scrive la Commissione europea.

Secondo Bruxelles, l’Italia ha “squilibri macroeconomici eccessivi che richiedono uno speciale monitoraggio da parte dell’Ue che farà rapporto all’Eurogruppo sulle riforme italiane e a giugno deciderà ulteriori passi”.

Tra gli squilibri segnalati dalla Commissione europea: debito alto, scarsa competitività, aggiustamento strutturale insufficiente.

“L’Italia deve affrontare il livello molto alto del debito e la debole competitività esterna, entrambi radicati nella protratta lenta crescita della produttività e richiedono politiche urgenti”, scrive la Commissione secondo cui “la necessità di azione decisiva per ridurre il rischio di effetti avversi sul funzionamento dell’economia italiana e della zona euro è particolarmente importante data la dimensione dell’economia italiana”.

Borse: Milano cresce del 3 per cento

La Borsa di MilanoMILANO -- E' una giornata decisamente positiva a Piazza Affari dopo il tonfo di ieri. ...

Spending review: si possono tagliare 5 miliardi

SoldiROMA -- Cinque miliardi di euro negli ultimi otto mesi dell'anno. E' questa l'entità dei ...