iscrizionenewslettergif
Sport

Stasera Spagna-Italia: preoccupa l’attacco

Di Redazione5 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Davanti giocherà Cerci. La sfida di Madrid importante per capire i valori al Mondiale

Stasera Spagna-Italia: preoccupa l’attacco
Prandelli e Buffon

MADRID, Spagna — E’ molto attesa la sfida amichevole di stasera fra la nazionale italiana di Cesare Prandelli e la Spagna di Del Bosque, che si giocherà allo stadio Vicente Calderon di Madrid.

“E’ vero – ammette Prandelli – è un test fondamentale, non solo perché è l’ultimo prima che venga decisa la lista dei 23 per il mondiale. E’ una gara con molti rischi: tecnici, tattici ed ambientali e dunque darà la misura della nostra crescita di personalita’. Ma non dobbiamo dire seccamente che molti giocatori azzurri si giocano il mondiale. Diciamo che mi aspetto grandi indicazioni”.

Alessio Cerci sarà in campo sicuramente, e in un reparto in difficoltà come l’attacco della nazionale italiana può essere un’eccellente nuova proposta.

Con Giuseppe Rossi lungodegente e Balotelli in crisi d’identità e infortunato, è proprio quello avanzato il pacchetto che più preoccupa il tecnico azzurro.

Prandelli però minimizza: “Diciamo che nei dettagli dei reparti entreremo dopo la gara con la Spagna, per il momento ammetto che rispetto a due anni fa la forbice con gli iberici sembra essersi allargata: molti nostri giovani giocatori sono cresciuti meno rispetto ai loro”.

“Comunque – spiega Prandelli – meglio giocare a carte scoperte, non c’e’ neanche il tempo di provare e fare pretattica: giocheremo con quattro centrocampisti. E dovremo evitare assolutamente di aspettarli dietro: diventerebbe una gara di sofferenza pura. Cerchiamo piuttosto di controbattere colpo su colpo”.

Tennis, Nadal ancora in vetta alla classifica

Rafael NadalLONDRA, Gran Bretagna -- Lo spagnolo Rafael Nadal si conferma in testa alla classifica mondiale ...

Azzurri troppo lenti: la Spagna vince 1-0

Spagna-Italia 1-0MADRID, Spagna -- "In questo momento abbiamo visto che che c'è una condizione fisica nei ...