iscrizionenewslettergif
Italia

Preso l’assassino di Milano: è un salvadoregno

Di Redazione5 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Ha confessato il 36enne che ha sgozzato una donna di 29 anni e il figlio di 3 anni e mezzo. L'ha uccisa perché rifiutava le sue avance

Preso l’assassino di Milano: è un salvadoregno
Il salvadoregno che ha ucciso la donna e il suo bambino

MILANO — Dopo cinque ore di interrogatorio è crollato e ha confessato. L’autore del terribile duplice omicidio di Milano in cui sono stati sgozzati con un coltello da cucina una giovane mamma di 29 anni e il suo bambino di 3 è un 36enne salvadoregno: Victor Hugo Menjivar Gomez.

Davanti al procuratore aggiunto Alberto Nobili e al sostituto Gianluca Prisco che lo hanno tempestato di domande l’extracomunitario ha raccontato le terribili fasi della morte di Libanny Mejia Lopez del suo bambino Leandro detto Denzel, trovati morti martedì pomeriggio nel loro appartamento di via Paolo Segneri a Milano.

L’uomo – sposato, e barista in zona Inganni – era andato a cena dalla 29enne e dopo aver bevuto una ventina di birre ha cominciato a fare delle avance alla donna. Al rifiuto di lei, ha cominciato ad alterarsi. A un certo punto ha preso un coltello dalla cucina e l’ha minacciata.

La donna si è spogliata per cercare di salvarsi la vita. L’uomo, però, probabilmente anche perché era conscio che la dominicana avrebbe raccontato tutto a sua moglie, l’ha uccisa sgozzandola.

Stessa sorte per il bambino di tre anni e mezzo che stava giocando con il figlio dell’uomo di 5 anni, nella stanza accanto, mentre la moglie, incinta, era rimasta a casa.

L’uomo ha portato il piccolo, che per lui era un testimone scomodo, in bagno ha ucciso anche lui. Poi è tornato a casa e ha cercato di lavare gli abiti intrisi di sangue in lavatrice, svegliando la moglie che ha confermato agli inquirenti che il marito è tornato tardi.

L’indomani, Menjivar è uscito in bici e si è sbarazzato dell’arma usata per gli omicidi (un coltello da cucina con una lama di 15 centimetri, gettato in un cespuglio) e degli abiti, buttati in due cassonetti e trovati ancora umidi dagli agenti.

Ottantenne lascia trentenne e lei lo picchia

I carabinieriGENOVA -- Lui ha ottant'anni. Lei trenta. Era una relazione troppo complicata quella fra un ...

Picchia la compagna incinta: arrestato

I carabinieriLECCE -- Una donna di 35 anni ha subito un aborto dopo essere stata picchiata ...