iscrizionenewslettergif
Italia

Estradato in Italia il maniaco romeno

Di Redazione5 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Estradato in Italia il maniaco romeno
Cesarin Robert Tivadar

ROMA — E’ stato estradato ieri ed è arrivato in Italia Cesarin Robert Tivadar, il romeno accusato di due aggressioni sessuali ai danni di giovani donne a Bologna.

L’uomo era stato arrestato nei mesi scorsi in Danimarca. Scortato da agenti dell’Interpol, il ventisettenne è giunto nel primo pomeriggio all’aeroporto romano di Fiumicino con un volo di linea della Sas proveniente da Copenaghen.

Il ragazzo dovrà essere interrogato nei prossimi giorni da un magistrato italiano. Ora si trova nel carcere di Rebibbia.

Secondo le indagini della polizia, nel gennaio scorso, il maniaco avrebbe pedinato una prima ragazza, lungo via Marsala, a Bologna, vicino alla zona universitaria. Qui, una volta giunta al portone l’avrebbe presa alle spalle, immobilizzata, mentre con una mano avrebbe tentato di abbassarle i pantaloni. Poi l’arrivo di una macchina e le urla della ragazza l’avrebbero fatto scappare. Le immagini di una telecamera di sorveglianza lo riprendono mentre segue la sua prima vittima e mentre va via dopo aver fallito l’approccio.

Poco dopo, ci ha riprovato con una cameriera di 21 anni. Anche stavolta le telecamere lo hanno ripreso mentre seguiva la vittima che poi verrà bloccata in un ascensore e presa a pugni e schiaffi, nel tentativo di violenza sessuale. Finché le urla della poveretta non richiameranno la madre e costringeranno alla fuga il maniaco.

Orrore a Milano: madre e bimbo uccisi in casa

La polizia sul luogo del duplice omicidioMILANO -- La scena che i poliziotti si sono trovati di fronte era da film ...

Ottantenne lascia trentenne e lei lo picchia

I carabinieriGENOVA -- Lui ha ottant'anni. Lei trenta. Era una relazione troppo complicata quella fra un ...