iscrizionenewslettergif
Politica

Elezioni: alla Camera in un modo, al Senato in un altro

Di Redazione5 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Elezioni: alla Camera in un modo, al Senato in un altro
Matteo Renzi

ROMA — L’ennesimo pasticcio per salvare capra e cavoli. Matteo Renzi sulla legge elettorale stringe un nuovo accordo con Berlusconi su una soluzione che premia Ncd e Angelino Alfano: la nuova legge si applicherà solo alla Camera, mentre al Senato varrà il sistema proporzionale uscito dalla sentenza della Corte costituzionale dell’11 gennaio, con l’obiettivo di varare nel giro di 12-18 mesi proprio la riforma che abroga l’attuale configurazione di palazzo Madama.

Il nuovo accordo cambia in profondità lo schema di governo di Renzi, il quale puntava ad una legge elettorale immediatamente applicabile in entrambe le Camere. Ma lo schema rischiava di deteriorare i rapporti con Ncd e gli altri partner di governo che spingevano per una riforma che garantisse a tutti la durata della legislatura.

In mattinata la quadra è stata trovata su un emendamento inizialmente presentato da due esponenti della minoranza interna del Pd, Giuseppe Lauricella e Alfredo D’Attorre, e riproposto da tutti i partiti minori.

L’emendamento sopprime l’intero articolo 2 della riforma, quello che regolava l’elezione del Senato. L’Italicum quindi si applicherà solo alla Camera mentre al Senato si voterebbe, salvo abolizione della attuale Camera Alta, con il cosiddetto “Consultellum”, cioè il proporzionale puro figlio della sentenza della Consulta. Un sistema che, visto l’esistente tripolarismo, condannerebbe alle larghe intese (si commenta in Parlamento) mentre alla Camera ci sarebbe un vincitore.

Datamedia: Tentorio piace al 55 per cento

Il sindaco di Bergamo Franco TentorioBERGAMO -- Lo sapete, non siamo mai stati molto avvezzi alle statistiche che riguardano i ...

Maroni: la Regione potrebbe entrare negli aeroporti

Il presidente della Regione Roberto MaroniMILANO -- "Come Regione siamo interessati a creare il sistema aeroportuale lombardo". Lo ha affermato ...