iscrizionenewslettergif
Italia

Milano, occhio ai nuovi autovelox

Di Redazione4 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Il Comune annuncia l'installazione di 7 nuove postazioni fisse

Milano, occhio ai nuovi autovelox
Un controllo autovelox

MILANO — Automobilisti bergamaschi e forzati dell’A4 attenzione. Da lunedì 10 marzo saranno attivi sette nuovi Autovelox per la misurazione elettronica della velocità nella zona di Milano.

Le sette postazioni fisse saranno collocate su strade urbane a scorrimento: via Parri, via Palmanova, cavalcavia del Ghisallo e via Fermi dove il limite è di 70 km/h e viale Famagosta, via dei Missaglia, via della Chiesa Rossa dove il limite è già di 50 km/h.

Già da due settimane sono state collocate e accese le apparecchiature per la misurazione della velocità per effettuare tutti i collaudi e da lunedì prossimo entreranno in funzione iniziando a dare le multe agli veicoli che superano i limiti consentiti.

“L’accensione degli autovelox è solo una parte dell’attività di prevenzione per la sicurezza sulle strade. Nonostante il calo negli ultimi anni degli incidenti stradali, anche solo un incidente rimane un numero troppo alto” ha detto il sindaco di Milano Giuliano Pisapia.

“Questa ulteriore misura voglio che sia anche occasione di riflessione per ricordare tutte le vittime della strada e un monito verso noi stessi, perché sicurezza, attenzione e osservanza delle regole siano sempre al primo posto quando siamo alla guida dell’auto, andiamo in bicicletta o in motorino e anche a piedi. Milano è impegnata su questo fronte, ma serve la collaborazione e il senso civico di tutti”.

Il numero di incidenti con feriti nel Comune di Milano è in calo del 60 per cento rispetto al 2001. Tra il 2013 e il 2012 si è registrato un calo del 25 per cento.

“A Milano il numero degli incidenti stradali è in netto calo ma ancora molto vi è da fare soprattutto per le utenze deboli, pedoni e ciclisti, e intervenire sugli eccessi di velocità è essenziale. Gli apparecchi della misurazione della velocità che entrano in funzione con un effetto deterrente sull’alta velocità in sette strade, potenzialmente pericolose, anche per la presenza di vari incroci e attraversamenti pedonali, vanno proprio in questa direzione” dichiarano gli assessori alla Sicurezza e Coesione sociale Marco Granelli e alla Mobilità Pierfrancesco Maran.

Martedì 4, mercoledì 5, giovedì 6, venerdì 7 e lunedì 10 marzo saranno distribuiti 30 mila volantini agli incroci. Da mercoledì la presenza dei nuovi autovelox sarà segnalata sui pannelli a messaggio variabile di tutta la città lungo l’arco di tutta la giornata e lunedì prossimo, alla partenza dell’attività sanzionatoria, e fino a mercoledì 12, poco prima delle postazioni sarà presente una pattuglia della Polizia Locale con lampeggianti accesi.

A queste sette postazioni si aggiungono i sistemi di controllo mobili della Polizia locale, su strade a alto rischio: via Bazzi, via Aldo Moro, la carreggiata centrale di viale Certosa, viale De Gasperi, viale Olivieri, via Caterina da Forlì, viale Caprilli e il tratto del raccordo dell’Autosole di piazzale Corvetto.

Le sette nuove postazioni vanno ad aggiungersi a quelle già presenti sul cavalcavia Monte Ceneri.

Donna uccisa nel sottopasso: l’ex confessa

I carabinieri durante le indagini alla stazione di Mozzate, in provincia di ComoCOMO -- Ha confessato. E' stato risolto nel giro di pochi giorno l'omicidio di Lidia ...

Malpensa Express: polemica sull’aumento delle tariffe

Il Malpensa ExpressMILANO -- E' polemica sull’annunciato aumento delle tariffe del Malpensa Express da 11 a 12 ...