iscrizionenewslettergif
Italia

Tiene la figlia segregata in casa per 8 anni

Di Redazione3 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Tiene la figlia segregata in casa per 8 anni
Le terribili condizioni di vita della donna

NAPOLI — Ha ottenuto gli arresti domiciliari l’insegnante 69enne in pensione che per otto anni ha tenuto segregata in casa, un’abitazione del quartiere Vomero a Napoli, la figlia 36enne Chiara.

Lo ha stabilito il gip al termine dell’interrogatorio di garanzia conclusosi poco fa nel carcere di Pozzuoli (Napoli) dove la donna era stata portata dalla polizia venerdì scorso quando gli agenti fecero irruzione nell’appartamento trovando Chiara in mezzo a cumuli di rifiuti.

La polizia l’ha liberata dall’appartamento a via Caldieri, in cui viveva. La madre era rimasta vedova e la 36enne sarebbe stata “imbottita” di tranquillanti e psicofarmaci. Un calvario durato almeno otto anni, da quando l’anziana aveva perso il marito. All’arrivo dei poliziotti, la porta era chiusa dall’esterno e sul pianerottolo si percepiva un cattivo odore. Gli agenti, coadiuvati dai vigili del fuoco, hanno aperto l’appartamento.

In casa, cumuli di spazzatura in tutta la casa e in terra dietro un divano una giovane donna rannicchiata, denutrita e seminuda, che cercava di riscaldarsi utilizzando un asciugacapelli. Le serrande di tutte le finestre erano tirate giù e bloccate con dei fermi. Gli agenti hanno rintracciato la madre presso un altro familiare della stessa. La donna è stata trovata in possesso delle chiavi dell’appartamento e del tesserino sanitario della figlia.

Carnevale di Ivrea: 147 contusi

La battaglia delle arance al Carnevale di IvreaIVREA -- E' quasi un bollettino di guerra quello del celebre Carnevale di Ivrea, dopo ...

Mistero, donna uccisa nel sottopasso della stazione

I carabinieriCOMO -- Aveva un appuntamento alla stazione, molto probabilmente con l'uomo che l'ha uccisa. E' ...