iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bergamo in bici: le proposte dell’Aribi

Di Redazione3 marzo 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bergamo in bici: le proposte dell’Aribi
Le biciclette del bike sharing

BERGAMO — “La nostra città si doti di un piano per le biciclette”. E’ una delle proposte avanzate nel loro “manifesta” dai componenti di Aribi-Fiab (Associazione per il rilancio della bicicletta e Federazione italiana amici della bicicletta).

“La circolazione in bicicletta è uno degli strumenti meno costosi e di più rapida attuazione per favorire nella città maggiore vivibilità, più sicurezza, minore inquinamento e riqualificazione ambientale” si legge in un comunicato dell’associazione. “Una rete strategica di piste ciclabili, la diffusione di zone 30 e di zone a traffico limitato ed ogni altro provvedimento volto a creare alternative all’utilizzo dell’autoveicolo in zone urbane riducono drasticamente il rischio di incidenti stradali che coinvolgono soprattutto pedoni e ciclisti”.

“La ciclabilità tra le diverse forme di mobilità urbana, è la più compatibile e integrabile con altri mezzi di trasporto pubblico e con i parcheggi di interscambio. La diffusione di itinerari ciclabili ha assoluta valenza per la valorizzazione turistica dei territori e della loro cultura. Aribi-Fiab osserva come il desiderio di muoversi velocemente e in sicurezza, la riconosciuta facilità negli spostamenti urbani con la bicicletta ed anche ragioni socio-economiche e, non ultima, una nuova consapevolezza culturale spingono sempre più cittadini ad utilizzare questo mezzo”.

L’Aribi riconosce l’impegno dell’amministrazione comunale che ha portato, tra l’altro, le piste ciclabili in città dai 4 chilometri del 2004 ai quasi 21 attuali e alla creazione di significative zone 30 in alcuni quartieri cittadini. E ora chiede di attivare precise strategie e proseguire negli interventi volti a incentivare concretamente ogni forma di mobilità alternativa all’auto in condizioni di sicurezza, con l’obiettivo di elevare al 15 per cento nei prossimi cinque anni gli spostamenti in bicicletta sul territorio cittadino.

“Ritieniamo che nei cinque anni della prossima amministrazione si debba raggiungere almeno l’obiettivo del 15 per cento rimuovendo gli elementi che ostacolano i ciclisti e procedendo al piano strategico della mobilità ciclistica in ambito urbano. Questi traguardi sono stati già raggiunti, e a volte superati con percentuali fino al 25 per cento, in diversi casi in Italia e con percentuali ancora maggiori in Europa”.

Ecco le proposte che l’associazione mette sul tavolo del futuro sindaco di Bergamo:

1) Adottare con urgenza il “bicicplan” che, nell’ottica dei una visone strategica della ciclabilità, delinei localizzazioni e direttrici di percorrenze ciclabili il più possibile protette e segnalate e le traduca “in rete”;

2) Istituire l’Ufficio della bicicletta definendone le competenze e dotandolo di adeguate risorse umane ed economiche per verificare la corretta applicazione della normativa in materia (L.R. Lombardia n.9/09) e rendere pubblici annualmente i dati inerenti la ciclabilità;

3) Attivare rilevazioni biennali del traffico ciclabile in città e da/per l’hinterland (come previsto dal PUT 2012) ed anche dell’incidentalità specifica e dei furti di biciclette;

4) Disporre nel bilancio annuale una concreta somma per realizzare le previsioni del Biciplan ricorrendo anche a progetti meritevoli di ottenere co-finanziamenti nazionali ed europei;

5) Sostenere il campo pratica bambini in bicicletta già attivi nel Parco Goisis e in altri quartieri e dare impulso ad altre iniziative di educazione scolastica per una mobilità consapevole;

6) Programmare un quartiere Bike City in città attuando opportune iniziative urbanistiche come proposto dalla conferenza internazionale VeloCity 2013 che introduca accorgimenti diffusi a vantaggio della ciclabilità (progetti europei).

Corso per amministratori: si parla di catasto

BergamoBERGAMO -- Si parlerà di catasto alla prossima lezione del corso per amministratori condominiali organizzato ...

Revocato lo sciopero dei benzinai Eni-Agip

BenzinaBERGAMO -- E' stato cancellato lo sciopero dei benzinai Eni-Agip. A poco meno di due ...