iscrizionenewslettergif
Bergamo

Tifo violento: il “Bocia” in aula

Di Redazione28 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Tifo violento: il “Bocia” in aula
Il tribunale di Bergamo

BERGAMO — Sarà il giudice Patrizia Ingrascì a decidere questa mattina l’eventuale rinvio a giudizio di 150 ultras, fra cui anche l’atalantino Claudio “Bocia” Galimberti, finiti nell’inchiesta sul tifo violento condotta del pubblico ministero Carmen Pugliese.

Secondo indiscrezioni, Galimberti renderà dichiarazioni spontanee al giudice. Le indagini hanno dipinto il Bocia come un leader “capace di guidare e trascinare un manipolo di invasati”, si legge nelle carte dell’inchiesta.

Per questo la pubblica accusa contesta l’associazione a delinquere.

Di tutt’altro avviso la difesa. A supporto dei loro clienti, gli avvocati hanno chiesto l’acquisizione di un documentario in dvd, dal titolo emblematico: “L’altra faccia della Curva”.

Il filmato, realizzato dalla bresciana Milva Cerveni, contiene testimonianze di ultrà e e di alcune associazioni sostenute dai supporters nerazzurri, come “Gli amici della Pediatria” di Bergamo e “L’Aquila Rugby 1936” e mostra quanto di buono siano riusciti a fare i tifosi della Curva Nord.

Acli: percorso di preghiera verso la Quaresima

La chiesa di Santa Maria delle GrazieBERGAMO -- Come ogni anno le Acli di Bergamo curano il percorso di preghiera “Verso ...

Bergamo, prezzi al consumo stabili

Prezzi al consumo in calo a BergamoBERGAMO -- Prezzi al consumo ancora stabili a Bergamo nel mese di febbraio. L’indice dei ...