iscrizionenewslettergif
Italia

Violentò e uccise ragazza: ergastolo al senegalese

Di Redazione25 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Violentò e uccise ragazza: ergastolo al senegalese
Le indagini dei carabinieri

LIVORNO — Ergastolo. E’ questa la condanna affibbiata con giudizio abbreviato a Ablaye Ndoye, il 35enne senegalese che il primo maggio del 2013 violentò e uccise la 19enne Ilaria Leone, in un oliveto di Castagneto Carducci, in provincia di Livorno.

L’uomo era accusato di omicidio volontario, violenza sessuale, occultamento di cadavere e spaccio plurimo di sostanze stupefacenti.

Dopo le botte l’uomo pensò che Ilaria fosse morta e coprì il corpo con delle frasche: morì poco dopo soffocata dal suo stesso sangue.

Secondo alcune testimonianze, il segenalese, operaio a Piombino, conosceva bene la giovane che faceva la barista in un locale della zona. A lui i carabinieri sarebbero arrivati grazie al cellulare rintracciato dopo che gli amici di Ilaria lo hanno segnalato come uno dei possibili sospetti.

Trentaseienne getta la madre dall’ottavo piano

Una volante della PoliziaTREVISO -- Ci sarebbe un litigio finito male all'origine del folle gesto di un uomo ...

Ha un tumore ma le curano il seno sbagliato

Una seduta di radioterapiaRIMINI -- Stave cercando di curarsi un tumore al seno. Così si è sottoposta a ...