iscrizionenewslettergif
Esteri

Ucraina, l’Ue: pronti 20 miliardi. Monito della Russia

Di Redazione25 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Mosca avverte: a rischio i nostri interessi. Ma Bruxelles prepara finanziamenti colossali per Kiev

Ucraina, l’Ue: pronti 20 miliardi. Monito della Russia
Il presidente russo Medvedev

KIEV, Ucraina — “La legittimità di alcuni organi istituzionali dell’Ucraina suscita forti dubbi. La situazione rappresenta una minaccia per i nostri interessi e per la vita dei nostri cittadini”. Duro monito del presidente russo Dmitri Medvedev, dopo che Mosca ha ritirato il suo ambasciatore da Kiev e l’uomo fedele a Cremlino, il presidente Viktor Ianukovich, è stato deposto.

“La gente armata e a volto coperto non è un partner con cui poter dialogare”, ha rimarcato Medvedev.

Intanto l’Alto rappresentante Ue Catherine Ashton è arrivata a Kiev per incontrare i vari leader politici, in particolare i rappresentanti dei partiti della nuova maggioranza al parlamento ucraino, e gli attori chiave, tra cui Iulia Timoshenko.

L’obiettivo è di “trovare una soluzione durevole alla crisi politica e misure per la stabilizzazione della situazione economica”.

Al momento per l’Ue “è troppo presto per mettere sul tavolo una serie di opzioni” per misure finanziarie a sostegno dell’Ucraina, anche se sia Ashton sia il commissario agli affari economici Olli Rehn hanno entrambi avuto contatti con la Bei e il Fmi. “Nessuna opzione è esclusa”, ha detto il portavoce di Bruxelles, ma gli aiuti “sono legati a un programma di riforme” che il paese dovrà impegnarsi a portare avanti, “condizione” questa “importante anche per il Fmi”.

Certo è che quello del denaro è un tema chiave. L’Ucraina avrà probabilmente bisogno di 35 miliardi di dollari di aiuti in due anni. “Abbiamo proposto ai nostri partner occidentali di organizzare una grande conferenza internazionale dei finanziatori” per affrontare il problema, ha specificato.

L’Ue, in tutto questo, sarebbe pronta a sostenere l’Ucraina con un finanziamento da 20 miliardi di euro dopo la formazione del nuovo governo. Lo sostiene il presidente della commissione Affari Esteri del parlamento Ue Elmar Brok in un’intervista alla tv ucraina.

Brok ha poi aggiunto che l’assistenza dell’Ue fornirà all’Ucraina le migliori condizioni economiche e preparerà alla firma di un accordo di associazione e libero scambio con l’Unione europea.

Ucraina: torna Yulia, i russi si preparano

Yulia TymoshenkoKIEV, Ucraina -- Il crollo del regime è vicino. Almeno è quanto sperano i manifestanti ...

Messico: catturato “El Chapo”, re della droga

La cattura di El Chapo GuzmanCITTA' DEL MESSICO -- In un blitz fra agenti americani e messicani, è stato arrestato ...