iscrizionenewslettergif
Provincia

Pendolari: sconti in autostrada, ma solo per pochi

Di Redazione25 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Secondo Legambiente il Telepass consentirà di risparmiare solo all'0,1 per cento degli utenti

Pendolari: sconti in autostrada, ma solo per pochi
Il casello di Bergamo

BERGAMO — “Per i pendolari scatta da oggi la possibilità di registrarsi sul sito del Telepass, per godere sino al 20 per cento di sconto mensile sul tragitto che quotidianamente percorrono per andare al lavoro percorrendo un’autostrada. Gli sconti però saranno riservati a pochi automobilisti, meno dello 0,1 per cento degli utenti”. E’ quanto sostiene l’Osservatorio di Legambiente.

Secondo i dati resi noti, infatti, “sino a 20 transiti mensili non viene applicato nessuno sconto. Le agevolazioni riguardano tutti i possessori di Telepass che utilizzino l’autostrada come pendolari tra due stazioni predefinite, con percorso massimo di 50 chilometri. Oltre i 50 km di percorrenza niente”, fanno osservare gli ambientalisti.

“Il Telepass costa 3,78 euro di canone mensile se la spesa supera i 258 euro in tre mesi. Con il telepass obbligatorio per accedere agli sconti inoltre si accelera la riduzione dei casellanti e quindi dei costi di gestione aziendale. Sconti che nascondono investimenti scritti e non realizzati, una rete vecchia, una scala mobile dei pedaggi più che tripla rispetto al tasso d’inflazione: lo Stato soccombe dietro i propri errori di convenzioni che nel tempo hanno favorito extraprofitti per i concessionari malgrado servizi spesso inefficienti”, attacca ancora Legambiente.

“Il ministero dei Trasporti inoltre stanzia 135 milioni per la riduzione compensata dei pedaggi autostradali agli autotrasportatori. Gli automobilisti sono tosati come le pecore, i camionisti vengono rimborsati con risorse pubbliche da tariffe che neppure il più incallito monopolista avrebbe il coraggio di adottare. Insomma dopo gli sconti e la trattativa con il ministro Maurizio Lupi i concessionari sono più forti e più ricchi di prima”, concludono gli ambientalisti.

Bagnatica, chiude la Estral: 32 senza lavoro

La sede Estral di ManerbioBAGNATICA -- "Altri 32 posti di lavoro che si perdono per mere questioni di cassa ...

Grumello: beccato il ladro dei bancomat

Beccato il ladro dei furti al bancomatGRUMELLO DEL MONTE -- Sarebbe responsabile di almeno tre furti ai bancomat di Castelli Calepio, ...