iscrizionenewslettergif
Bassa

Genitori arrabbiati aggrediscono l’arbitro

Di Redazione25 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

E' accaduto durante l'intervallo di Caravaggio-Trevigliese, categoria esordienti provinciali

Genitori arrabbiati aggrediscono l’arbitro
E' rimasto solo il pallone

CARAVAGGIO — La febbre del pallone a volte provoca brutti scherzi. Come quello capitato a un genitore che durante una partira degli esordienti provinciali ha aggredito, con la collaborazione di un amico, l’arbitro e, pare, lo ha preso a calci.

E’ accaduto negli spogliatoi, durante l’intervallo di Caravaggio-Trevigliese, derby molto sentito (fin troppo) nella Bassa.

In campo ragazzini di 13 anni. Sugli spalti consueto codazzo di genitori urlanti. Ad arbitrare il match, amatoriale mica la Coppa dei campioni, un dirigente del Caravaggio.

Ebbene, l’operato del fischietto non è andato giù al padre di un ragazzino della Trevigliese che, infuriato e con un altro amico, ha raggiunto l’arbitro negli spogliatoi e lo ha spintonato. Nel parapiglia sarebbero scappati anche dei calcioni. Ma si sa: è lo sport per antonomasia.

Il poveretto ha urlato richiamando l’attenzione dei giocatori mentre gli aggressori fuggivano. L’arbitro , 35 anni, è stato costretto ad abbandonare la partita e ricorrere al pronto soccorso per le cure mediche.

La partita è proseguita e alla fine ha vinto il Caravaggio. La Trevigliese si è dissociata dal gesto dissennato del genitore e ha chiesto scusa. Non è stata presentata alcuna denuncia. Ma la Federazione sportiva è stata ovviamente informata dell’accaduto.

Discarica d’amianto: tutti contro ma lo stop non arriva

striscione contro la discarica d'amiantoTREVIGLIO -- "Sulla discarica di amianto che la società Team Spa vuole realizzare a Treviglio, ...

Pontirolo Nuovo: scoperti gli autori del tentato furto

Furto in casaFARA GERA D’ADDA -- I carabinieri di Fara Gera d'Adda hanno individuato e denunciato i ...