iscrizionenewslettergif
Politica

Primarie: vince Gori, ma l’affluenza è scarsa

Di Redazione24 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Il candidato del Pd vince con il 58.8 per cento dei voti, ma alle urne vanno in meno di tremila

Primarie: vince Gori, ma l’affluenza è scarsa
Giorgio Gori

BERGAMO — E’ ufficiale: Giorgio Gori sarà lo sfidante del centrosinistra alle prossime amministrative che decideranno il sindaco di Bergamo.

L’esponente del Pd ha vinto le primarie di ieri battendo nettamente Nadia Ghisalberti (Patto civico) e Luciano Ongaro (Sel).

Gori ha ottenuto il 58 per cento dei voti, contro il 27,7 per cento della Ghisalberti e il 13,7 di Ongaro.

Il dato politicamente più importante, al di là della vittoria di Gori data quasi per scontata, è la scarsa affluenza alle urne. I votanti sono stati meno di tremila (2765) quando le previsioni davano fino a 6mila persone.

Un dato tutto da analizzare. Ma che per Gori si è trasformato in 1612 voti, molto, molto distanti da quei 27mila ottenuti da Bruni alle scorse elezioni (di cui 20mila di area Pd) anche se i dati sono ovviamente imparagonabili.

“Sono onorato di questa investitura – ha fatto sapere Gori in un comunicato stampa – che arriva da un numero importante di votanti del centrosinistra bergamasco al quale è stata offerta, per la prima volta, la possibilità di scegliere il loro candidato sindaco. Il risultato è netto e molto incoraggiante. Si tratta del frutto di un lavoro collettivo, a cui tutto il Pd bergamasco ha partecipato con passione e che, già a questa tornata, è riuscito ad attrarre nuovi elettori”.

“Ringrazio, quindi, tutti coloro che si sono prodigati in questa campagna elettorale, soprattutto per avermi consentito di incontrare un gran numero di cittadini, gruppi e associazioni. E’ un lavoro prezioso, di cui anche più avanti vedremo i risultati. Voglio complimentarmi con Nadia Ghisalberti e Luciano Ongaro per l’impegno con cui hanno affrontato la partita delle Primarie e per i risultati che hanno raccolto. Da domani lavoreremo tutti insieme, condividendo il programma elettorale e l’impegno ad ampliare il campo delle forze politiche e civiche che, insieme a noi, affronteranno a fine maggio il candidato del centrodestra.
L’obiettivo è chiaro: scuotere Bergamo dall’immobilismo della Giunta Tentorio, valorizzare grandi potenzialità della città – con l’obiettivo prioritario di creare nuovi posti di lavoro – e proiettarla finalmente in una dimensione europea. Una sfida affascinante per la quale questo è stato un primo ma importante passo” conclude Gori.

Forza Italia: tutto esaurito alla prima di Tentorio (video)

Franco Tentorio alla presentazione della sua candidaturaBERGAMO -- Se per vincere le elezioni bastasse solo l'entusiasmo, Franco Tentorio sarebbe già il ...

Renzi ottiene la fiducia: ecco cosa voglio fare

Matteo RenziROMA -- Il nuovo premier Matteo Renzi ha incassato la fiducia di Camera e Senato ...