iscrizionenewslettergif
Sport

Savoldelli: mai avuto a che fare con il doping

Di Redazione21 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Savoldelli: mai avuto a che fare con il doping
Paolo Savoldelli

ROMA — “Io con il doping non c’entro”. Si è difeso così il ciclista bergamasco Paolo Savoldelli, vincitore di due Giri d’Italia, durante l’audizione davanti al capo della procura antidoping del Coni Tammaro Maiello e al suo vice Mario Vigna, dopo le accuse emerse da un dossier dell’Usada, l’agenzia antidoping statunitense.

Accompagnato dall’avvocato Pierfilippo Capello, il corridore bergamasco, ha risposto su tutto fornendo una collaborazione che naturalmente andrà verificata nei suoi passaggi cruciali.

“È stata una richiesta di chiarimenti, non ci sono contestazioni” ha precisato l’avvocato.

Dal canto suo Savoldelli ha aggiunto: “Non ho mai fatto uso di sostanze dopanti, sono tranquillissimo, se non fossi stato tranquillo non sarei neanche venuto, non sono tesserato e non corro da cinque anni”.

Il corridore ha poi escluso di essere coinvolto in una delle inchieste penali antidoping, negando categoricamente di aver ricevuto un avviso di garanzia da Padova, dove c’è l’indagine legata a doppio filo all’affaire Armstrong.

Europa League: vincono Juve e Fiorentina

La Juventus vince in casaTORINO -- Comincia bene il turno di andata dei sedicesimi di finale di Europa League ...

Bella Atalanta, ma con l’Udinese è pareggio

Stefano ColantuonoBERGAMO -- Almeno quattro nitide occasioni da gol, compresa una spettacolare semirovesciata di Maxi Moralez, ...