iscrizionenewslettergif
Provincia

Vertenze: assistiti 6400 lavoratori

Di Redazione19 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Vertenze: assistiti 6400 lavoratori
Soldi

BERGAMO — Sono stati 6400 i lavoratori assistiti dai sindacati che hanno ottenuto il recupero degli stipendi spettanti.

Per la prima volta gli Uffici vertenze di CGIL, CISL e UIL di Bergamo presentano i dati della propria attività in maniera unitaria: cifre omogenee, per raccontare l’impatto della crisi, seguendo l’andamento dei contenziosi individuali a Bergamo e in provincia.

L’attività delle tre strutture, svolta in totale da circa 20 operatori, ha consentito di fare recuperare agli oltre 6.400 lavoratori assistiti circa 27 milioni di euro per mancati pagamenti, spettanze e diritti al risarcimento, riconoscimento di diritti lesi e recuperi da INPS e fallimenti.

I dettagli dello studio sull’attività dei tre uffici sono stati presentati questa mattina in una conferenza stampa nella sede CGIL. Erano presenti Carmelo Ilardo della CGIL, Salvatore Catalano della CISL e Claudio Lodi della UIL.
L’elaborazione dei dati, qui in allegato, fornisce indicazioni su “perché” e “chi” si rivolge agli Uffici Vertenze confederali di Bergamo.

Attraverso la lente del “vertenziere”, offre anche una lettura degli effetti del perdurare della crisi economica nel mondo del lavoro provinciale. L’attività degli Uffici Vertenze è principalmente destinata a quei lavoratori che non vantano più un rapporto di lavoro in essere con il datore verso cui la vertenza viene instaurata (la competenza nella gestione delle vertenze dei lavoratori ancora in costanza di un rapporto di lavoro spetta, invece, ai sindacati di categoria).

Grumello del Monte, tenta seconda rapina: preso

I carabinieri in azioneGRUMELLO DEL MONTE -- I carabinieri di Grumello del Monte hnno arrestato un rapinatore di ...

Precipita da uno sperone di roccia: morto 74enne

L'elicottero del 118COSTA SERINA -- Si è arrampicato per cercare di togliere un ramo che rappresentava un ...