iscrizionenewslettergif
Bassa

Muore d’infarto mentre spegne incendio sul tetto

Di Redazione18 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

E' accaduto a Romano di Lombardia. La vittima, Antonio Cassinelli, aveva 74 anni

Muore d’infarto mentre spegne incendio sul tetto
L'ambulanza

ROMANO DI LOMBARDIA — Un incendio a una canna fumaria è costato la vita a un imprenditore edile di 74 anni, Antonio Cassinelli.

L’incidente è avvenuto a Romano di Lombardia. La vittima è stata stroncata da un maloe mentre tentava di spegnere le fiamme con alcuni secchi d’acqua.

Erano circa le 20 quando l’uomo, che era in casa con la moglie, quando sono divampate le fiamme che rischiavano di propagarsi al resto del tetto.

Con l’aiuto del nipote che vive nell’appartamento accanto, la vittima è salita nel sottotetto per cercare di gettare acqua sulla canna fumaria. Ma dopo alcuni tentativi Cassinelli si è sentito male.

Sul posto sono arrivate un’automedica e un’ambulanza e i vigili del fuoco di Treviglio.

Purtroppo per il poveretto era ormai troppo tardi.

Ubriaco minaccia avventori bar con coltelli a serramanico

I carabinieriCARAVAGGIO -- In evidente stato di ubriachezza ha minacciato gli avventori di un bar con ...

Caravaggio, rapina in casa: donna aggredita

I carabinieriCARAVAGGIO -- Rapina ieri sera in un'abitazione di Caravaggio. Tre malviventi sono entrati in una ...