iscrizionenewslettergif
Italia

Inseguì la moglie sul tetto con un’ascia: condannato

Di Redazione14 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Inseguì la moglie sul tetto con un’ascia: condannato
I carabinieri

PISTOIA — Inseguì la moglie sul tetto di casa con un’ascia, finché la poveretta non cadde. È stato condannato a 9 anni e sei mesi di carcere per tentato omicidio l’uomo che il 25 settembre scorso a Casalguidi (in provincia di Pistoia) fece cadere la moglie sul tetto di casa, al culmine di una ferocissima lite, brandendo contro di lei un’ascia.

La vittima, 28 anni, albanese, madre di tre figli, da allora è bloccata su una sedia a rotelle.

Per l’aggressore è stata decretata anche l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e la sospensione della potestà genitoriale.

Belluno, valanga travolge 4 appartamenti

Una valangaBELLUNO -- Sono miracolosamente scampati ad una valanga che ha travolto la loro abitazione. Sono ...

Incidenti in montagna: morte due escursioniste

L'elicottero di soccorsoFROSINONE -- Due escursioniste sono morte ieri in diversi incidente avvenuti sulle montagne del Lazio. ...