iscrizionenewslettergif
Politica

Grillo attacca Renzi: carrierista senza scrupoli

Di Redazione14 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

All'indomani del siluramento di Letta, il leader del Movimento 5 stelle passa all'attacco

Grillo attacca Renzi: carrierista senza scrupoli
Beppe Grillo

ROMA — All’indomani del siluramento di Enrico Letta da parte del suo stesso partito, il Pd, Beppe Grillo attacca il nuovo premier in pectore Matteo Renzi. “Il nuovo boss non è Al Capone, ma un carrierista senza scrupoli, in arte Renzie, buon amico di Berlusconi, di Verdini e di gente che avrebbe fatto paura ai gangster del proibizionismo”, scrive il leader del Movimento 5 stelle nel suo blog.

“Le credenziali di Renzi sono ottime – continua Grillo -. Oltre ad essere un bugiardo incallito, lo vogliono le banche, la Confindustria, De Benedetti, Scaroni, la finanza. Un perfetto uomo di sinistra”.

“Oggi, San Valentino, Capitan Findus Letta rassegna le sue dimissioni a Napolitano. C’è qualcosa di nuovo, anzi d’antico nell’aria, come nel 14 febbraio del 1929 a Chicago. Allora ci fu la strage degli irlandesi, nel 2014 quella dei lettiani, almeno di quei pochi che non si sono riconvertiti al nuovo padrone vendendogli anche il culo”.

Per concludere, Grillo immagina come andrà la giornata di oggi: “Napolitano sceglierà Renzie (e non è un capriccio) che non è parlamentare, che non si è mai candidato nel ruolo di presidente del Consiglio durante le elezioni. Lo farà, come lo ha fatto per Monti e per Letta, ignorando il Parlamento, la Costituzione e la volontà degli italiani per la terza volta”.

Psicodramma nel Pd: Letta lascia. Renzi: fuori dalla palude

Enrico Letta e Matteo RenziROMA -- E' finita con il classico psicodramma della sinistra capace di distruggere i suoi ...

Letta si è dimesso. Via alle consultazioni

Enrico Letta e Giorgio NapolitanoROMA -- Il primo ministro Enrico Letta si è dimesso dall'incarico. Il presidente della Repubblica ...