iscrizionenewslettergif
Politica

Psicodramma nel Pd: Letta lascia. Renzi: fuori dalla palude

Di Redazione13 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Il premier sfiduciato dal suo stesso partito che gli vota contro nella direzione nazionale. Domani dimissioni

Psicodramma nel Pd: Letta lascia. Renzi: fuori dalla palude
Enrico Letta e Matteo Renzi

ROMA — E’ finita con il classico psicodramma della sinistra capace di distruggere i suoi stessi uomini. E così il premier Enrico Letta, sfiduciato dal suo stesso partito, domani cederà il passo. Salirà al Quirinale e rassegnerà le dimissioni.

“A seguito delle decisioni assunte oggi dalla Direzione nazionale del Partito Democratico, ho informato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, della mia volontà di recarmi domani al Quirinale per rassegnare le dimissioni da presidente del Consiglio dei ministri” ha fatto sapere Letta in una nota.

La direzione del Pd ha approvato oggi il documento che chiede una “fase nuova, con un nuovo esecutivo”. Centrotrentasei i voti a favore, 16 voti contrari e 2 astenuti. E così le dimissioni di Enrico Letta finisco su tutti i giornali del mondo: dalla agenzia France Presse al Financial Times, passando per El Pais e altri grandi media internazionali.

“Non faremo processo al governo, ma siamo in condizioni di aprire una pagina nuova”, così Matteo Renzi nel suo intervento alla direzione Pd. “La direzione del Pd ringrazia il premier per il notevole lavoro svolto alla guida del governo”.

Il segretario ha illustrato le due strade davanti al Pd. “La strada delle elezioni ha una suggestione e un fascino”. “L’altra, quella di un nuovo governo, è una scelta azzardata ma può avere senso se hai il coraggio di dire alle realtà europee che l’obiettivo è il 2018 con riforme elettorali, costituzionali ed il tentativo di cambiare le regole a partire da una burocrazia opprimente”.

“Se l’Italia chiede un cambiamento radicale o questo cambiamento lo esprime il Pd o non lo farà nessuno. Vi chiedo tutti insieme di uscire dalla palude”. Poi il voto che ha affossato Letta e il suo governo.

Letta non molla: non mi dimetto

Enrico LettaROMA -- Parlare di braccio di ferro è riduttivo. Fra il segretario del Pd Matteo ...

Grillo attacca Renzi: carrierista senza scrupoli

Beppe GrilloROMA -- All'indomani del siluramento di Enrico Letta da parte del suo stesso partito, il ...