iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Due Torri: flash mob contro la violenza sulle donne

Di Redazione12 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Due Torri: flash mob contro la violenza sulle donne
Flash mob alle Due torri

STEZZANO — Dopo il successo dello scorso anno, con oltre 300 donne vestite di rosso che hanno ballato sulle note di “Break the chain”, anche quest’anno, in concomitanza con il giorno di San Valentino, il centro commerciale Le Due Torri si appresta ad ospitare un flash mob alle ore 18,45, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza sulle donne.

L’evento, al quale parteciperanno anche alcune scuole di ballo bergamasche come Ambaraballet, Game Open, Pies Calientes, Rial Events, Satiro danzante, Studio Danza, Associazione Folklorica Culturale Señorial Illimani e Associaizone Qui e Ora, rientra tra le iniziative della campagna di sensibilizzazione globale “One Billion Rising”, promossa dalla drammaturga statunitense Eve Ensler. Campagna a cui hanno aderito, tra gli altri, Amnesty International e una serie di testimoniale d’eccezione come Robert Redford, Yoko Ono, Jane Fonda, Anne Hathaway e il Dalai Lama.

Sete di giustizia ed esortazione per le donne ad uscire allo scoperto, denunciando gli abusi subiti, sono gli elementi che accomunano tutti coloro che hanno aderito a “One Billion Rising”. L’appello della stessa Eve Ensler recita infatti: “Fino a quando le donne non saranno libere dalla vergogna, dal senso di colpa, dal dolore, dall’umiliazione e dalla rabbia, un miliardo di persone continuerà a sollevarsi per chiedere giustizia”.

Non sarà, però, solo il Flash Mob a trattare il tema della violenza sulle donne. A partire dalle ore 17,45 di venerdì 14 febbraio, infatti, si terrà una tavola rotonda con dibattiti e discussioni, aperte anche al pubblico, i cui relatori saranno: Oliana Maccarini Graff, Presidente dell’Associazione Aiuto Donna, la Dott.ssa Alessandra Iamundo De Cumis, psicanalista, Elena Poma, sindaco di Stezzano, Andrea Pedretti, curato di Martinengo e la Dott.ssa Laura Chiappa, Direttore Sanitario dell’Ospedale Giovanni XXIII.

A seguire la “Residenza Teatrale Qui e Ora”, che sabato 8, domenica 10 e mercoledì 12 febbraio ha organizzato con Game Open di Licia Ghidotti alcune lezioni gratuite presso lo shopping center per insegnare a tutti i passi del Flash Mob, proporrà un reading in cui saranno presentate alcune testimonianze di donne che nel corso della loro vita hanno subito abusi e soprusi. Le letture saranno presentate anche da Anna Tucci della scuola nazionale del cinema Giancarlo Giannini.

Il direttore de Le Due Torri Roberto Speri ha dichiarato: «Lo scorso anno l’iniziativa “One Billion Rising” è stata replicata in altri centri di proprietà Altarea e, visto il successo riscontrato e l’importanza delle tematiche trattate, abbiamo deciso di riproporla anche quest’anno. Diffondere ed essere cassa di amplificazione per campagne che lottano contro la piaga della violenza sulle donne è per noi un impegno prioritario. L’iniziativa – ha aggiunto il direttore Speri – ci è valsa inoltre un importante riconoscimento nazionale. Siamo stati infatti insigniti del Cerificate of Merit per la categoria Cause Related Marketing nel corso dei CNCC Italy Awards 2013. Un premio che ci riempie d’orgoglio e che testimonia come il centro stia lavorando nella direzione giusta, dimostrandosi sempre più attivo nel proporre e dar spazio a iniziative interessanti ed originali».

Sarà quindi Le Due Torri shopping center ad ospitare a Bergamo questo eccezionale evento, al quale hanno aderito 200 paesi in tutto il mondo e oltre 110 città italiane. Un messaggio che, veicolato attraverso Le Due Torri, acquisisce ancor più forza.

“One Billion Rising” è un evento unico nella nostra provincia, che vuole far riflettere su una problematica che interessa una donna su tre nel corso della sua vita. Stupri, violenza fisica, oppressione, incesti, infibulazione sono infatti solo alcune delle violenze che le donne sono costrette a subire.

Il flash mob promosso da “One Billion Rising” nelle piazze, nelle scuole, nei luoghi di lavoro di tutto il mondo e, a Bergamo, presso il centro commerciale “Le Due Torri”, vuole perciò lanciare un messaggio contro gli abusi femminili in un modo differente, coinvolgendo quante più donne possibili, ma anche uomini, bambini e ragazzi, che tramite il ballo e la danza di gruppo puntano a richiamare l’attenzione su questa terribile piaga, auspicando una repentina inversione di tendenza.

L’evento è stato reso possibile grazie anche all’impegno e alla capacità organizzativa di Vera Vavassori e Alessandra Riva, convinte sostenitrici dell’iniziativa.

Danza, grande successo per Lorella Boccia alle Due Torri

Lorella BocciaSTEZZANO -- Grande successo per lo stage di danza che si è tenuto ieri al ...

Aeroporto Montichiari: il Tar dà ragione a Sacbo

L'aeroporto di Orio al SerioORIO AL SERIO -- Il Tar di Brescia ha accolto il ricorso di Sacbo sull'affidamento ...